Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

Patto dei sindaci dell'UE

L'iniziativa del Patto dei sindaci mira a coinvolgere e sostenere le città e le città affinché si impegnino a raggiungere gli obiettivi dell'UE in materia di mitigazione dei cambiamenti climatici e di adattamento. Le città firmatarie si impegnano a sostenere l'attuazione dell'obiettivo di riduzione dei gas a effetto serra dell'UE del 40 % entro il 2030 e l'adozione di un approccio comune per contrastare la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici.

Il Patto dei sindaci è stato lanciato nel 2008 in Europa con l'ambizione di riunire i governi locali volontariamente impegnati a raggiungere e superare gli obiettivi dell'UE in materia di clima ed energia. Nel 2014 i sindaci si adattano — l'iniziativa del Patto dei sindaci sull'adattamento ai cambiamenti climatici — è stata istituita dalla Commissione europea come una delle azioni della strategia di adattamento dell'UE per coinvolgere le città nell'azione di adattamento ai cambiamenti climatici. La Commissione europea ha fuso le due iniziative nel 2015 nel tentativo di promuovere un approccio integrato all'azione per il clima e l'energia. Nel giugno 2016, il Patto dei Sindaci ha unito le forze con un'altra iniziativa cittadina, il Patto dei Sindaci. Il Patto globale dei sindaci per il clima e l'energia è il più grande movimento al mondo per le azioni locali per il clima e l'energia. In futuro, il terzo pilastro dell'iniziativa — la povertà energetica — sarà ulteriormente sviluppato e rafforzato.

Il Patto dei sindaci per il clima e l'energia mira ad aumentare il sostegno alle attività locali, a fornire una piattaforma per un maggiore impegno e networking da parte delle città e a sensibilizzare l'opinione pubblica in merito all'adattamento e alla mitigazione e alle misure necessarie.

Per contribuire a realizzare questo obiettivo, questa iniziativa della Commissione europea offre ai firmatari:

  • supporto pratico tramite helpdesk dedicati;
  • modalità innovative per mettere in rete e collaborare, scambiare esperienze e sviluppare capacità attraverso eventi regolari, attività di gemellaggio tra città, webinar o discussioni online;
  • materiale e strumenti di orientamento, compreso lo strumento di sostegno all'adattamento urbano e orientamenti sul finanziamento dell'energia locale e dell'azione per il clima;
  • accesso rapido al know-how di eccellenza, alle buone pratiche e agli insegnamenti tratti attraverso studi di casi stimolanti;
  • un quadro di riferimento flessibile per l'azione, adattabile alle esigenze locali;
  • facilitare l'autovalutazione e lo scambio tra pari attraverso un modello comune di rendicontazione e monitoraggio;
  • impegni credibili attraverso la revisione dei progressi da parte del Centro comune di ricerca della Commissione europea;
  • cooperazione rafforzata e sostegno da parte delle autorità nazionali e subnazionali;
  • elevato riconoscimento internazionale e visibilità per l'azione dell'ente locale in materia di clima ed energia;
  • Un'opportunità per contribuire a definire la politica dell'UE in materia di clima ed energia, ad esempio attraverso il comitato politico del Patto.

Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito del Patto dei sindaci.

Per ulteriori risorse (strumenti, orientamenti, pubblicazioni, studi di casi, ecc.), visitare la sezione Città e città in Climate-ADAPT.