Home Politica di adattamento dell'UE

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
This object has been archived because its content is outdated. You can still access it as legacy

Politica di adattamento dell'UE

La strategia dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici mira a rendere l'Europa più resiliente ai cambiamenti climatici. Adottando un approccio coerente integrando le attività degli Stati membri, promuove azioni di adattamento in tutta l'UE, garantendo che le considerazioni di adattamento siano affrontate in tutte le pertinenti politiche dell'UE (mainstreaming), promuovendo un maggiore coordinamento, coerenza e condivisione delle informazioni.

La strategia di adattamento dell'UE riconosce che un migliore accesso ai finanziamenti è fondamentale per costruire un'Europa resiliente ai cambiamenti climatici. Il quadro finanziario pluriennale 2014-2020 garantirà che almeno il 20 % del bilancio europeo sia costituito da spese connesse al clima, compresi l'adattamento e la mitigazione.

L'UE tiene in grande considerazione la questione della sussidiarietà e ne comprende il ruolo di facilitatore dell'azione comune di adattamento da parte di tutti gli attori locali, regionali e nazionali, sia del settore privato che del settore pubblico. La Commissione europea ha istituito Mayors Adapt, l'iniziativa del Patto dei sindaci sull'adattamento ai cambiamenti climatici, per coinvolgere le città nell'azione di adattamento ai cambiamenti climatici. Le questioni transfrontaliere richiedono un approccio UE e transnazionale.

Azioni complementari si svolgono a vari livelli:

Per saperne di più: