Home Banca dati Casi di studio Locale per il fiume Waal — protezione della città di Nijmegen

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
Casi studio

Locale per il fiume Waal — protezione della città di Nijmegen

Locale per il fiume Waal — protezione della città di Nijmegen

A Nijmegen, il fiume Waal si piega bruscamente e si restringe. Questo crea un collo di bottiglia, che spesso ha causato inondazioni del centro storico di Nijmegen, situato sulla riva sud del Muro. Dopo le inondazioni del 1993 e del 1995 e di fronte a un aumento del rischio di inondazioni a causa dei cambiamenti climatici, la città di Nijmegen ha deciso di dare più spazio al fiume Waal, proteggendo al tempo stesso gli habitat naturali vicini e fornendo spazio ricreativo. Nel 2012, la città ha iniziato ad adattare il fiume e le sue rive spostando la principale diga esistente (di fronte alla Quaresima, una parte del villaggio del comune di Nijmegen situato sulla riva nord del fiume Waal) 350 m nell'entroterra, e scavando un ampio nuovo canale fluviale parallelo all'originale. Con il suo completamento nel 2016, il progetto è riuscito a raggiungere una riduzione dell'altezza dell'acqua del fiume di 35 cm (un obiettivo maggiore di quello iniziale di 27 cm). Durante gli alti flussi fluviali, un terzo della quantità totale di acqua viene scaricata attraverso il nuovo canale ausiliario. Le misure attuate hanno anche creato un'isola che è ora utilizzata come un unico parco fluviale urbano nel cuore di Nijmegen con spazio per vivere, attività ricreative, cultura, acqua e natura.

Descrizione del caso studio

Sfide

Il fiume Waal è il più grande fiume dei Paesi Bassi. È un fiume di pianura che parte dal Canale Pannerdens, dove il Reno si divide nel Basso Reno e nel Waal. La sua larghezza è di 350-400 m in media. La prima parte, fino alla città di Nimega, è caratterizzata da ampi meandri e da un ampio letto invernale fino a 2 km di larghezza. La seconda parte è più stretta e solo leggermente serpeggiante e anche le pianure alluvionali associate sono più strette. Nijmegen si trova lungo la riva meridionale di questa seconda sezione del fiume e ospita un lungomare con posti di sbarco per le navi. Dall'altra parte del fiume, c'è una diga che protegge il villaggio di Quaresima dalle inondazioni. Qui, il fiume era al suo più stretto. Durante i periodi di alti flussi fluviali, Nijmegen era a rischio di essere allagato.

I Paesi Bassi sono particolarmente sensibili a una serie di impatti sui cambiamenti climatici. Si prevede che i cambiamenti climatici si verifichino in termini di temperature più elevate, eventi piovosi più estremi in periodi di tempo più brevi e periodi di siccità più lunghi. I flussi fluviali più grandi nei fiumi olandesi sono previsti anche in futuro a causa dei cambiamenti climatici, in particolare in inverno a causa dell'aumento delle precipitazioni nel bacino idrografico.

Obiettivi

L'obiettivo del progetto era quello di migliorare la protezione della città di Nijmegen e del villaggio di Quaresima dalle inondazioni creando più spazio per il fiume.

Opzioni di adattamento implementate in questo caso
Soluzioni

Il progetto Room for the Waal River faceva parte della più ampia "stanza per il piano fluviale" approvata dal governo olandese nel 2007. Gli obiettivi principali di questo progetto più ampio sono gestire livelli più elevati di flussi d'acqua nei fiumi olandesi abbassando l'altitudine delle pianure alluvionali, creando tamponi d'acqua, traslocando gli argini, aumentando la profondità dei canali laterali e costruendo bypass di alluvione. All'interno del progetto Room for the Waal:

  • la diga esistente, situata di fronte al villaggio di Quaresima lungo la riva nord del Muro, è stata spostata verso l'interno di 350 m per creare spazio per un canale fluviale ancillare;
  • un canale ausiliario con una larghezza di 150-200 m e una lunghezza di 3 km è stato scavato davanti alla Quaresima per fornire più spazio per l'acqua durante le inondazioni. Il canale ha un aspetto naturale ed è utilizzato per scopi ricreativi come il canottaggio e la vela;
  • il canale di nuova costruzione ha creato una nuova isola ora utilizzata come unico parco fluviale urbano nel cuore di Nijmegen con spazio per la vita, la ricreazione, la cultura, l'acqua e la natura;
  • per attraversare il fiume e fornire l'accesso al parco urbano dell'isola è stato esteso il ponte murale esistente e nuovi ponti dove sono stati costruiti.
Rilevanza

Case developed and implemented and partially funded as a Climate Change Adaptation measure.

Dettagli aggiuntivi

Partecipazione degli attori interessatI

All'interno del progetto Room for the Waal River, gli stakeholder e la comunità locale sono stati coinvolti attraverso newsletter, incontri informativi e workshop interattivi. Nei workshop interattivi, il progetto è stato presentato chiedendo ai partecipanti di fornire i loro contributi. Inoltre, l'intero progetto è stato sottoposto alle procedure di valutazione ambientale strategica (SEI) e di valutazione dell'impatto ambientale (VIA), compresa la partecipazione pubblica richiesta. Attraverso l'ampio coinvolgimento delle parti interessate e le risposte dettagliate ai loro contributi, i dubbi e l'opposizione delle parti interessate sono stati ampiamente affrontati.

Successo e fattori limitanti

Un importante fattore di successo è stato che la "Camera per il Piano fluviale" è stata coordinata e in gran parte finanziata dal governo nazionale. Si è trattato di uno sforzo coordinato che non si è concentrato solo su una posizione, ma ha diffuso il problema generale su una serie di misure in luoghi diversi. Ogni misura ha contribuito a una parte della soluzione. Inoltre, il programma è stato sviluppato come un programma coordinato che coinvolge un gran numero di partner, tra cui il governo nazionale, le province, i comuni e i bacini idrografici. I progetti specifici, inoltre, sono stati condotti con ampio coinvolgimento degli stakeholder e della comunità locale.

Un importante fattore limitante della "stanza per il piano fluviale" era la limitazione del bilancio. Ciò è stato in parte superato grazie alla garanzia di finanziamenti supplementari da parte delle province, dei bacini idrografici e dei comuni. Oltre ai finanziamenti disponibili, un fattore limitante era la necessità di espropriazione dei terreni e di regimi di compensazione per le inondazioni periodiche di terreni inclusi nell'ambito delle misure adottate.

Costi e benefici

I costi totali del progetto sono stimati in 351 milioni di euro, forniti principalmente attraverso il bilancio nazionale. Per questo progetto sono state effettuate una valutazione ambientale e un'analisi costi-benefici sociale, indicando un effetto positivo di oltre 295 milioni di dollari. Il principale vantaggio del progetto Room for the Waal River è la maggiore protezione dalle inondazioni della città di Nijmegen e del villaggio di Quaresima. Oltre a questo obiettivo chiave, il progetto ha migliorato il paesaggio naturale fluviale e ha fornito spazio per opportunità ricreative. In una prospettiva più ampia, il progetto Waal ha contribuito alla "Camera per il piano fluviale" generale volta a ridurre il rischio di inondazioni fluviali su scala più ampia.

Le situazioni di alto scarico fluviale nel 1993 e nel 1995 nei Paesi Bassi hanno portato a un cambiamento della politica. Quando la precedente politica si basava sullo scarico di acqua in eccesso al mare il più rapidamente possibile, la nuova politica è diventata prima di trattenere l'acqua, poi immagazzinare l'acqua e infine scaricare l'acqua in eccesso. La nuova politica in materia di acque è stata successivamente legata allo sviluppo della natura e all'attuazione della direttiva quadro sulle acque dell'UE in quanto contribuisce al miglioramento della morfologia dei fiumi olandesi. Questo approccio è stato utilizzato anche nel caso del progetto Room of the Waal River.

Tempo di implementazione

Il progetto è stato avviato nel 2012. Il trasferimento della diga, la costruzione del canale ausiliario e la creazione del nuovo sono stati completati entro il 2016. Dopo il 2016, l'area è stata ulteriormente sviluppata per consentire attività ricreative, abitazioni e altre funzioni urbane.

Durata

La durata del progetto attuato è considerata di almeno 100 anni.

Informazioni di riferimento

Contatto

Ruimte voor de Rivier
afdeling Communicatie
Griffioenlaan 2
3526 LA Utrecht
Postbus 24103
3502 MC Utrecht
Telephone: 088 7972900
E-mail: info@ruimtevoorderivier.nl

Riferimento

Room for the Waal River project

Pubblicato in Climate-ADAPT Nov 22 2022   -   Aggiornamento più recente in Climate-ADAPT Jul 13 2023


Si prega di contattarci per qualsiasi altra richiesta su questo caso di studio o per condividere un nuovo caso di studio (e -mail climate.adapt@eea.europa.eu )

Azioni sul documento