Home Banca dati Casi di studio Spazio di collaborazione di Valencia (Spagna): verso una governance multilivello a sostegno delle missioni dell'UE

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
Casi studio

Spazio di collaborazione di Valencia (Spagna): verso una governance multilivello a sostegno delle missioni dell'UE

Spazio di collaborazione di Valencia (Spagna): verso una governance multilivello a sostegno delle missioni dell'UE

È necessario un solido quadro di governance multilivello per coordinare le azioni, promuovere sinergie e guidare l'attuazione collaborativa delle missioni dell'UE. Lo spazio di collaborazione valenciana utilizzareti multilivello esistenti e meccanismi di collaborazione essenziali per raggiungere una governance multilivello efficace. Questi elementi offrono sostegno alle amministrazioni locali nella progettazione e nell'attuazione di strategie e azioni di adattamento locale. 

Lo studio di caso analizza lo sviluppo in corso di un quadro di governance multilivello a València, in Spagna. Questo quadro è concepito per assumere un ruolo di leadership e accelerare l'azione nel contesto dellamissione dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici. Il cosiddetto "spazio di collaborazione" mira a istituire un meccanismo efficace per il coordinamento, la collaborazione e il processo decisionale tra le autorità regionali e locali, consentendo sinergie tra adattamento e mitigazione e guidando lo spiegamento collaborativo delle missioni dell'UE. In tal modo, mira a stabilire processi di adattamento ai cambiamenti climatici permanenti, efficaci e collaborativi a livello locale. 

Il caso di studio coinvolge il governo regionale di Valencia (Generalitat Valenciana), che è l'organo di governo della Comunità autonoma di Valencia (Comunidad Valenciana) e il consiglio comunale di València (Ayuntamiento de Valencia) e le istituzioni affiliate. Entrambe le entità hanno firmato la Carta della missione sull'adattamento ai cambiamenti climatici, sottolineando la necessità di un coordinamento tra le autorità regionali e locali nell'attuazione delle azioni di adattamento. La partecipazione di València city allamissione dell'UE sulle città intelligenti e climaticamente neutre offre ulterioriopportunità per individuare e massimizzare le sinergie tra le due missioni dell'UE per il clima.

Lo "spazio di collaborazione" è il risultato di precedenti sforzi di coordinamento a livello regionale e locale, nonché di attività e interazioni locali in corso con altre missioni dell'UE. Il quadro trae ispirazione dalla struttura di governance della "València 2030 Climate Mission", un'iniziativa locale orientata alla missione che ha gettato le basi per la partecipazione di València alle missioni dell'UE. Infine, lo "spazio di collaborazione" multilivello è ulteriormente proposto nel contratto vincolante Climate City firmato dalla città di València nel contesto della missione dell'UE sulle città intelligenti e climaticamente neutre.

Descrizione del caso studio

Sfide

Recenti evidenze dell'IPCC (2022) evidenziano l'urgenza di affrontare i cambiamenti climatici e i suoi impatti. In València, l'adattamento ai cambiamenti climatici sta guadagnando risalto dopo anni di mitigazione che sono stati al centro della politica e dell'attuazione del clima. 

València sta affrontando sfide che sono comunemente condivise in tutto il bacino del Mediterraneo. La Regione ha già valutato i principali rischi e impatti dei cambiamenti climatici nella Regione València. Si prevede che gli aumenti di temperatura previsti, la scarsità d'acqua, la siccità e altri rischi influenzeranno negativamente gli ecosistemi, la salute umana e i settori economici chiave. Il Comune di València (spesso citato come città di Valencia nel testo) ha una valutazione del rischio climatico aggiornata, considerando il bacino di utenza immediato e gli ecosistemi sensibili. Sperimenta impatti legati al clima come ondate di calore, siccità, inondazioni, innalzamento del livello del mare ed erosione costiera. 

Sia il governo regionale che il consiglio comunale di València hanno compiuto progressi nell'affrontare tali impatti promuovendo le valutazioni dei rischi climatici, sensibilizzando le campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e proponendo soluzioni di adattamento che comportino la gestione sostenibile delle risorse idriche e l'utilizzo della natura.

A València, le autorità si stanno adoperando per un approccio integrato per raggiungere in modo globale i loro obiettivi climatici. Ciò comporta la promozione di sinergie tra adattamento e mitigazione, l'integrazione degli obiettivi di adattamento nelle politiche settoriali, l'allineamento delle iniziative di adattamento regionale e locale e la sensibilizzazione locale. L'attuazione di questo approccio richiede l'istituzione di meccanismi efficaci per il coordinamento verticale, la cooperazione e l'impegno multipartecipativo, comprese le agenzie governative, le organizzazioni comunitarie, le università, le imprese e la società civile. Tuttavia, l'istituzione di un quadro di governance multilivello per sostenere il processo a lungo termine di adattamento ai cambiamenti climatici è un compito complesso che richiede tempo e sforzi sufficienti.

Obiettivi

Il governo regionale e il consiglio comunale di València hanno partecipato attivamente alle missioni dell'UE in materia di clima per far progredire il loro approccio. La città di València ha inizialmente aderito alla missione dell'UE sulle città intelligenti e neutre per il clima nel 2022, diventando climaticamente neutra entro il 2030. A seguito della selezione della regione nell'ambito dellamissione dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici, lacittà di València ha firmato anche la Carta. Questa fase ha rafforzato la necessaria collaborazione tra la regione e la città nell'affrontare congiuntamente la pianificazione e l'attuazione dell'adattamento ai cambiamenti climatici, garantendo nel contempo la realizzazione di benefici collaterali di mitigazione.  Gli obiettivi di questo spazio di collaborazione multilivello includono: 

  • Migliorare la resilienza agli impatti dei cambiamenti climatici,
  • Sostenere l'integrazione e l'integrazione dell'adattamento ai cambiamenti climatici nella pianificazione comunale e regionale,
  • Sostenere gli attori regionali nell'acquisizione delle competenze necessarie per pianificare e attuare efficacemente l'adattamento ai cambiamenti climatici,
  • Allineare le strategie e le politiche regionali e urbane per realizzare un cambiamento trasformazionale,
  • individuare e sfruttare le sinergie e determinare compiti congiunti nell'ambito delle missioni Climate-Neutral Cities & Climate Adaptation Missions,
  • L'impegno dei cittadini è un obiettivo chiave.
Opzioni di adattamento implementate in questo caso
Soluzioni

A València si sta formando uno "spazio di collaborazione" multilivello per stabilire un coordinamento verticale tra la città e il governo regionale, insieme alla cooperazione multipartecipativa. Pur essendo ancora in fase di sviluppo, questo quadro di governance dell'adattamento aspira a consentire a tutti gli attori locali di perseguire sinergie e unire gli sforzi per affrontare le sfide climatiche e attuare le missioni dell'UE in materia di clima. 

L'adattamento ai cambiamenti climatici richiede un'azione a vari livelli di governo. Lereti multilivello e i meccanismi di collaborazione sono essenziali per conseguire un'efficace governance multilivello. Questi elementi offrono sostegno alle amministrazioni locali nell'elaborazione e nell'attuazione di strategie e azioni di adattamento locale (AEA, 2022). Alla fine del 2022 è stato deciso che la definizione di un solido quadro di governance multilivello a Valencia era necessaria per coordinare le azioni, perseguire sinergie e guidare lo spiegamento collaborativo delle missioni dell'UE. Ciò richiederebbe la creazione e la gestione di nuovi meccanismi di governance multilivello, al di là di quelli già attivi. I lavori sono iniziati con la stipula di un servizio di assistenza tecnica specializzata per guidare e sostenere l'intero processo. 

La struttura organizzativa proposta dall'assistenza tecnica è articolata in due livelli. La prima prevede il coordinamento verticale tra il Governo regionale, la città di València e le agenzie associate che hanno il compito di guidare e guidare l'elaborazione e l'attuazione delle politiche locali in materia di clima. Esso comprende principalmente un gruppo centrale che rimane coerente in tutto il processo di pianificazione e decisione, fornendo orientamento e direzione. Inoltre, c'è un team di supporto composto da rappresentanti di istituzioni e consigli di amministrazione che partecipano a iniziative specifiche come richiesto. 

Il Governo regionale fornisce il quadro istituzionale abilitante, assegna risorse, coordina e panoramica le azioni di adattamento intraprese dagli enti locali che rientrano nella sua giurisdizione, come la città di València. Dal 2013 la Commissione per il coordinamento delle politiche in materia di cambiamenti climatici funge da organo di coordinamento istituzionale per sostenere l'elaborazione delle politiche all'interno della regione. L'Agenzia valenciana per i cambiamenti climatici è anche in fase di costituzione, in qualità di comitato consultivo indipendente, che avrà diversi ruoli, tra cui consulenza e monitoraggio sull'azione per il clima. Infine, attraverso lo "Strumento di sostegno alle politiche" nell'ambitodel Patto dei sindaci, la regione offre finanziamenti e assistenza tecnica a tutti i comuni e contribuisce all'attuazione di azioni di adattamento. València City, insieme alle sue istituzioni locali per il clima e l'energia, come València Clima I Energia e Las Naves, ha istituito diverse strutture di governance locale a sostegno dell'azione per il clima. 

Il secondo livello trae ispirazione dalla struttura di governance della "València 2030 Climate Mission", un'iniziativa locale volta ad affrontare le sfide climatiche. Questa iniziativa è servita da base per il coinvolgimento della città nelle missioni dell'UE. Mission Alliance abbraccia il concetto di "Quintuple Helix framework", che rappresenta la collaborazione del settore privato, del settore pubblico, del mondo accademico, della società civile, dei cittadini e dei media. L'Alleanza cerca di creare numerose iniziative di trasformazione, tra cui politiche pubbliche, innovazioni imprenditoriali e azioni personali, che hanno un impatto sistemico sull'affrontare la crisi climatica.

Questo spazio di collaborazione svolge un ruolo cruciale nel facilitare la leadership, promuovere una transizione sociale giusta, riallineare i quadri normativi e finanziari e gestire efficacemente le risorse disponibili. Sostiene inoltre l'apprendimento rapido, promuove alleanze e reti, facilita la comunicazione sociale, incoraggia lo sviluppo di nuove capacità innovative e tecnologiche e promuove lo sviluppo di capacità.

Sulla base di una lunga storia di collaborazione multilivello

Il governo regionale e il consiglio comunale di València hanno una storia di successo nella creazione di strutture di governance collaborativa per affrontare varie questioni, tra cui affrontare i cambiamenti climatici e gli obiettivi legati all'energia. L'istituzione dello "spazio di collaborazione" si basa sul coordinamento passato, sui partenariati e sulle strutture di governance ad hoc a livello regionale e locale. 

Questo approccio collaborativo è stato efficacemente utilizzato in varie iniziative che includono la capitale verde europea 2024 e i progetti finanziati da Orizzonte 2020 ARCH (Advancing Resilience of Historic Areas against Climate-related and other Hazards) e TOMORROW (Towards Multi-stakeholders transition roadmaps With citizens at the centre). 

La "València 2030 Climate Mission" è avanzata attraverso un approccio di coordinamento multilivello che promuove la collaborazione tra una varietà di stakeholder e abbraccia la leadership distribuita, esemplificata dalla Mission Alliance. In concomitanza con l'intenzione della città di aderire alla missione dell'UE sull'adattamento nel 2022, la missione locale si è ampliata per includere una pianificazione sinergica di mitigazione dell'adattamento. Integra le politiche e le azioni di adattamento nella strategia di sviluppo e nei piani settoriali, allineandosi alle strategie dei governi regionali e nazionali. La missione locale è legata alla strategia urbana di València 2030 e attraverso quella alla sfera delle politiche pubbliche locali, promuovendo l'innovazione sistemica e la trasformazione urbana.

Lo spazio di collaborazione è inoltre presente nel contratto Climate City, un accordo vincolante firmato dalla città di València nell'ambito della missione dell'UE sulle città intelligenti e climaticamente neutre. Infine, su decisione congiunta, il contratto Climate City è stato ratificato dal governo regionale. 

Struttura di governancemultilivello in azione: Nuovo organo di governance per garantire la resilienza de L'Horta de València

Le autorità valenciane hanno perseguito con successo la governance collaborativa in passato. L'Horta de Valencia è un sito agricolo storico di 28 km2vicino alla città. È designato "Globally Important Agricultural Heritage System" dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura e comprende la laguna più grande della Spagna, Albufera. L'Horta è governata da 40 enti locali tra cui València. Funge da sito strategico per l'azione per il clima, mostrando i vantaggi di combinare gli sforzi di mitigazione e adattamento. Promuove sistemi alimentari locali e sostenibili per la riduzione delle emissioni e sfrutta il suo potenziale per lo stoccaggio del carbonio. In termini di adattamento, l'integrazione di L'Horta nella rete di infrastrutture verdi periurbane fornisce servizi basati sugli ecosistemi, attenuando l'effetto dell'isola di calore e prevenendo le inondazioni. Le autorità valenciane hanno attuato un nuovo quadro legislativo per istituire la Consell de L'Horta, un organo di governance che comprende il governo regionale, la provincia e i comuni, tra cui València. Questo quadro mira a sostenere il ruolo multifunzionale di L'Horta e fornisce la supervisione per la sua gestione. 

Rilevanza

Case mainly developed and implemented because of other policy objectives, but with significant consideration of Climate Change Adaptation aspects

Dettagli aggiuntivi

Partecipazione degli attori interessatI

Il governo regionale e ilconsiglio comunale di València hanno condotto analisi delle parti interessate per individuare i partenariati e collaborare strettamente con le varie parti interessate nell'applicazione e nell'attuazione delle due missioni dell'UE.

Workshop — Missione di adattamento a Comunidad Valènciana

Il workshop sulla missione di adattamento a Comunidad Valènciana, organizzato congiuntamente dalla Direzione generale per i cambiamenti climatici e lacittà di València, ha riunito esperti, responsabili politici e parti interessate di vari settori. È stato un passo cruciale per identificare le aree per i progetti futuri e stabilire partenariati all'interno dello spazio collaborativo. 

Partecipazione del pubblico

La partecipazione del pubblico e la sensibilizzazione dei cittadini sono parte integrante della preparazione dello spazio collaborativo per le missioni dell'UE. Diverse iniziative a livello regionale e urbano promuovono l'impegno dei cittadini, tra cui gli ambasciatori del Patto per il clima, la rete di azione per il clima delle donne, i programmi di educazione ambientale e l'Assemblea per il clima dei cittadini. Quest'ultimo, che è stato approvato di recente, è un forum per la rappresentanza dei cittadini che consente la partecipazione deliberativa e la generazione di conoscenze e riflessioni collettive sui cambiamenti climatici. Funge anche da piattaforma per discutere e sviluppare politiche pubbliche relative ai cambiamenti climatici. 

A livello di città, lo spazio di collaborazione coinvolge una piattaforma locale multilivello e multi-attore, la Mission Alliance, che coinvolge organizzazioni ambasciatori, entità del settore privato, cittadini e influencer impegnati nel contratto Climate City. 

Oltre a mobilitare il popolo di València, l'Alleanza Missionaria fornisce informazioni, strumenti e risorse per facilitare azioni sostenibili. Offre una piattaforma in cui individui e aziende possono mostrare i loro sforzi, imparare gli uni dagli altri e impegnarsi in pratiche sostenibili. Vedendo il coinvolgimento e il progresso degli altri, più persone e organizzazioni sono motivate a partecipare e a contribuire a rendere València una città migliore in cui vivere.

Mission Alliance si compone di quattro livelli di impegno: Cittadinanza impegnata, entità unite, organizzazioni ambasciatori e figure influenti. La cittadinanza impegnata si riferisce al coinvolgimento attivo dei cittadini nell'adozione di abitudini sostenibili, modelli di consumo, comprese le scelte di viaggio. Le entità associate includono le piccole imprese e le associazioni di quartiere che attuano volontariamente misure di sostenibilità. Le organizzazioni ambasciatori sono riconosciute per il loro forte impegno e le loro azioni innovative nei confronti delle missioni dell'UE. Figure influenti sono individui che sono influenti all'interno della società valènciana e utilizzano le loro piattaforme online per sostenere un mondo più sostenibile. Stanno raggiungendo un pubblico più ampio rispetto alla pubblica amministrazioneClima I Energia, che gestisce l'Osservatorio sui cambiamenti climatici, l'Osservatorio sulla strada e gli uffici dell'energia. La campagna València Canvia Pel Clima è un evento locale multi-stakeholder annuale incentrato su cambiamenti climatici, esperienze e celebrazioni di transizione energetica.

Inoltre, l'attuale lavoro di collaborazione tra le due amministrazioni comprende un compito specifico relativo alla comunicazione e alla diffusionedi entrambe le missioni dell'UE, al fine di sensibilizzare e promuovere l'impegno dei cittadini.

Successo e fattori limitanti

Fattori di successo

La creazione di uno spazio collaborativo multilivello si basa su partnership, reti e processi collaborativi consolidati che sono stati sviluppati nel tempo. Questa cultura dell'amministrazione collaborativa e della fiducia ha ispirato il concetto di governance multilivello. Inoltre, queste autorità hanno mantenuto un'eccellente comunicazione nonostante abbiano lavorato su iniziative interconnesse con tempistiche diverse. Ad esempio, mentre il governo regionale stava ancora progettando le norme sui rifugi per il clima, la città di València stava implementando una propria rete di rifugi per il clima. Attraverso la collaborazione e la comunicazione efficace, entrambe le parti hanno minimizzato le sfide e massimizzato l'uso efficiente delle risorse.

La presenza di un'amministrazione solidale e di una leadership politica è stata essenziale per stabilire il nuovo quadro di governance. La collaborazione di gruppi di lavoro multidisciplinari ha permesso un'analisi più approfondita dell'intera gamma di sinergie e conflitti tra le azioni nelle diverse aree di lavoro di entrambe le autorità. La stipula di un servizio di assistenza tecnica ha fornito un supporto specializzato nella progettazione dello spazio collaborativo e nello sviluppo dell'intero processo. 

Fattori limitanti

L'introduzione dello spazio collaborativo multilivello ha incontrato ostacoli durante la sua attuazione. In primo luogo, la comunicazione efficace di entrambe le missioni dell'UE alla società civile si è rivelata difficile a causa delle complessità inerenti alla comunicazione degli obiettivi climatici. Alcuni messaggi erano difficili da trasmettere con precisione, in particolare ai cittadini che generalmente non hanno familiarità con questo settore. Inoltre, sebbene la mappatura delle parti interessate fosse già stata effettuata, la sfida principale consisteva nel coinvolgerli attivamente nell'azione per il clima, sia in termini di mitigazione che di adattamento.  Inoltre, far parte del primo gruppo a sviluppare queste transizioni sistemiche significava che non c'erano storie di successo esistenti da cui imparare. La necessità per il personale locale di realizzare la transizione climatica è stata evidenziata nelle recenti campagne e studi. Abbattere i silos organizzativi e avanzare verso procedure amministrative più rapide e innovative è stata un'altra sfida.

Costi e benefici

I costi del progetto consistono principalmente in un contratto diassistenzatecnica a sostegno della creazione dello spazio collaborativo. Inoltre, ci sono spese relative al personale, alla rappresentanza e alle riunioni. La valutazione o la quantificazione dei benefici monetari del processo è attualmente difficile in quanto la governance rafforzata dovrebbe avere un'influenza trasversale sulla futura azione per il clima, che attualmente è difficile da valutareI costi associati al workshop della Missione sull'adattamento comprendevano personale, materiali, oratori, ristorazione e promozione, per un totale di EUR 317.24,00, con costi per il personale pari a EUR 017.43. In questo processo sono stati utilizzati fondi NextGenerationEU e fondi propri delle entità partecipanti.  

Il quadro politico spagnolo in materia di adattamento ai cambiamenti climatici comprende sia il livello nazionale che quello regionale. Il Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (PNACC), sviluppato dal 2006, funge da quadro di riferimento per la generazione di conoscenze e l'attuazione di risposte adattative ai cambiamenti climatici. A livello nazionale, la legge 7/2021 sui cambiamenti climatici e la transizione energetica mira a conseguire la neutralità delle emissioni di gas a effetto serra e a istituire un sistema di energia efficiente e rinnovabile in Spagna. Il titolo V della legge si concentra sull'adattamento ai cambiamenti climatici e sottolinea il piano nazionale per l'adattamento ai cambiamenti climatici come strumento di pianificazione chiave. Fornisce linee guida per considerare i cambiamenti climatici in vari settori, come la gestione delle risorse idriche, la protezione della biodiversità, la pianificazione territoriale e i trasporti.

I governi regionali hanno sviluppato i propri quadri strategici, piani e programmi per l'adattamento ai cambiamenti climatici, che vengono implementati attraverso varie iniziative e azioni. La piattaforma adapteCCa fornisce informazioni su tali quadri e azioni regionali. Attualmente, cinque regioni hanno approvato le proprie leggi regionali sul cambiamento climatico, mentre due regioni (La Rioja e Galizia) sono in procinto di adottare le loro leggi. Le regioni con leggi approvate includono l'Andalusia, le isole Baleari, le isole Canarie, la Catalogna e laregione valenciana .

L'urgenza dei cambiamenti climatici può portare a decisioni affrettate e normative incoerenti. Questi regolamenti, spesso dipendenti da livelli amministrativi più elevati, possono discostarsi dagli obiettivi di resilienza climatica. Recentemente, la legge valenciana sui cambiamenti climatici e sulla transizione ecologica è stata approvata dal Consiglio (Llei 6/2022, 5 desembre, DOGV Num. 9486/09.12.2022),che fornisce una base giuridica per l'adattamento ai cambiamenti climatici. In linea con il Green Deal europeo, il presente regolamento mira a invertire l'impatto dell'emergenza climatica attraverso azioni mirate in materia di energia, urbanistica e territorio, mobilità e tassazione verde. 

La legge sottolinea la collaborazione e la partecipazione, istituendo il Consiglio Valenciano per i cambiamenti climatici e la transizione ecologica per coordinare le politiche climatiche. Incoraggia la formazione di consigli locali per i cambiamenti climatici e la transizione ecologica a livello comunale, promuovendo l'impegno e agevolando i piani d'azione locali per il clima. Nel complesso, questa legge dimostra un forte impegno per una governance efficace, guidando la regione verso un futuro sostenibile e resiliente.

Tempo di implementazione

L'attuale fase di configurazione del nuovo spazio di collaborazione richiede un anno per l'attuazione, a partire da settembre 2022. Potrebbe essere necessario un tempo supplementare per stabilire eventuali organismi di coordinamento permanenti che potrebbero essere costituiti.

Un piano di lavoro di un anno è stato approvato dal gruppo centrale nel settembre 2022 per gettare le basi per gli sforzi futuri. Significativi progressi sono stati compiuti collaborando alla compilazione e all'analisi delle sinergie tra le azioni di adattamento ai cambiamenti climatici e di mitigazione intraprese dalComune di València, dalle sue organizzazioni affiliate e dagli enti regionali. Attualmente, non è stato istituito alcun meccanismo specifico di monitoraggio o valutazione, ma una volta istituito lo spazio di collaborazione come organismo permanente, saranno stabilite adeguate procedure di monitoraggio.

Durata

Le misure proposte hanno una durata indefinita. La struttura di governance è soggetta a un miglioramento continuo e all'aggiornamento qualora circostanze (adesempio nuove normative) lo rendano opportuno.

Informazioni di riferimento

Contatto

Governo regionale

Patricia Callaghan Pitlik, responsabile del servizio dell'Agenda 2030 per il clima, la
DG per i cambiamenti climatici del ministero dell'Agricoltura, dello sviluppo rurale, dell'emergenza climatica e della transizione ecologica. Governo valenciano
+ 34 961 24 70 08 (callaghan:_pat@gva.es)

Ciro Pascual Garrido Responsabile tecnico dell'Agenda climatica 2030 Service
DG del Ministero dell'Agricoltura, dello sviluppo rurale, dell'emergenza climatica e della transizione ecologica. Governo valenciano
+ 34 961 24 86 31 (pscual_cirgar@gva.es )

 

Consiglio comunale di Valencia

José Villalba Ruiz. Responsabile dell'Emergenza Climatica e della Transizione Energetica dell'Ecologia
Urbana, dell'Emergenza Climatica e dell'Area di Transizione Energetica. Comune di València
+ 34 96 96 352 54 78 (jvillalbar@valencia.es). E-mail generica: scambioclimatico@valencia.es

Emilio Servera Martínez. Responsabile Progetti Ambientali
València Clima i Energia. Fondazione Comunale
+ 34961061588 (emilio.servera@climaienergia.com). E-mail generica: climaienergia@climaienergia.com

* Questo caso di studio è stato sviluppato nel quadro della missione dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici, che ha coinvolto l'Agenzia europea dell'ambiente (AEA), il consiglio comunale di Valencia, il governo regionale di Valencia e il segretariato della missione. Inoltre, sono stati forniti preziosi contributi da Tecnalia Research & Innovation e TECH friendly attraverso il loro lavoro con le autorità di Valencia*

Pubblicato in Climate-ADAPT Sep 20 2023   -   Aggiornamento più recente in Climate-ADAPT Sep 20 2023


Si prega di contattarci per qualsiasi altra richiesta su questo caso di studio o per condividere un nuovo caso di studio (e -mail climate.adapt@eea.europa.eu )

Azioni sul documento