Home Banca dati Pubblicazione e relazioni Pianificazione urbana per la resilienza e la salute: messaggi principali

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
Publications and Reports

Pianificazione urbana per la resilienza e la salute: messaggi principali

Descrizione

La salute pubblica e il suo rapporto con la pianificazione urbana, la governance dei rischi e l'ambiente naturale e costruito nelle città sono diventati più rilevanti che mai. I cambiamenti climatici, l'urbanizzazione rapida e/o inadeguata e il degrado ambientale hanno reso molte città più vulnerabili alle catastrofi, molte delle quali sono innescate o associate a cambiamenti climatici e ambientali. La pandemia di COVID-19 ha evidenziato per i governi e i cittadini i legami tra ambiente sanitario e urbano, in particolare alloggi, spazi pubblici, servizi e infrastrutture di base e trasporti. Il recente rapporto del Gruppo intergovernativo di esperti delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) dà nuova urgenza sia alla necessità di un'azione preventiva sia all'esigenza di prepararsi ad aumentare la frequenza e l'importanza del clima e degli eventi naturali correlati. Inoltre, le città affrontano sempre più emergenze locali derivanti da incidenti industriali e guasti del sistema, indicando l'elevato grado di interdipendenze che soprattutto le grandi città hanno. La pianificazione inadeguata è stata quindi riconosciuta come un fattore di rischio di catastrofi rilevante, che colpisce i pericoli urbani, l'esposizione e il livello di vulnerabilità. Le città devono comprendere le caratteristiche e i processi che li rendono vulnerabili alle crisi e alle emergenze ambientali — e i loro impatti sulla salute associati — e riconoscere le politiche e le azioni più efficaci per ridurre i rischi, essere meglio preparati e diventare più resilienti.

Il progetto di protezione degli ambienti e della salute attraverso la costruzione di un progetto di resilienza urbana guidato dal Centro europeo per l'ambiente e la salute dell'Ufficio regionale per l'Europa dell'OMS mira a sostenere le autorità locali e i decisori a riflettere sulle esigenze di preparazione locale e a costruire la resilienza. Il team di progetto ha compilato le prove e le esperienze a livello locale e le lezioni apprese relative a:

  • ridurre i rischi per la salute derivanti dai rischi locali derivanti da catastrofi ed emergenze;
  • attenuare la vulnerabilità locale a tali pericoli; e
  • priorità e azioni locali per migliorare la preparazione, la resilienza (e la salute) attraverso la pianificazione e laprogettazione urbana, nonché la gestione delle infrastrutture urbane.

L'esplorazione del progetto su come le città possono utilizzare interventi urbani e infrastrutturali, dati disponibili e indicatori e valutazioni locali per ridurre i rischi di catastrofi locali e aumentare la preparazione e la resilienza è un contributo alla resilienza urbana e alle capacità di coping locale. È anche una componente centrale dell'obiettivo più ampio di sviluppo urbano sostenibile, equo e sano.

Questo rapporto di sintesi raccoglie messaggi chiave e conclusioni di tre diversi filoni di lavoro, per identificare come la resilienza urbana e la preparazione possono essere migliorate dalla struttura e dalla progettazione delle città e attraverso la gestione e il monitoraggio urbani.

Informazioni di riferimento

Collaboratore:
Ufficio regionale dell'OMS per l'Europa

Pubblicato in Climate-ADAPT Nov 22 2022   -   Aggiornamento più recente in Climate-ADAPT Dec 06 2022

Azioni sul documento