Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

Giardiasi

Giardiasis (noto anche come lamblia dissenteria o lambliosis) è una malattia infettiva diarrea causata dal parassita Giardia lamblia. Giardiasis è la malattia parassitaria di origine alimentare e idrica più comunemente segnalata in Europa (ECDC, 2014-2022; Leitsch, 2015). La malattia non è ancora sufficientemente riconosciuta e sottostimata con un'incidenza stimata da 4 a 100 volte superiore ai casi effettivi (Huang e White, 2006). L'aumento delle temperature e gli eventi più estremi associati ai cambiamenti climatici dovrebbero aumentare il numero di casi di giardiasi.

Fonte & trasmissione

I parassiti diGiardia lamblia possono sopravvivere nell'intestino tenue di esseri umani, mammiferi selvatici e domestici. Prima che i parassiti microscopici siano passati nelle feci, diventano racchiusi all'interno di conchiglie dure chiamate cisti, che consente loro di sopravvivere per mesi al di fuori del corpo in acqua fredda o terreno. Una persona infetta può portare inosservate le cisti di Giardia e infettare altre persone quando le pratiche igieniche sono inadeguate (Adam, 2001; Huang & White, 2006).

Le principali fonti di infezione sono acqua contaminata, cibo, suolo o superfici. I focolai di malattia spesso si verificano dopo il consumo di acqua potabile non trattata o il contatto con fonti d'acqua contaminate durante la ricreazione. Inoltre, le infezioni sono comuni nei centri diurni o a causa di pratiche di preparazione degli alimenti non igieniche. La clorazione come trattamento delle acque non può uccidere le cisti di Giardia, soprattutto quando l'acqua è fredda (Stuart et al., 2003; Thompson, 2011). In Europa, circa il 35 % dei casi confermati è associato ai viaggi (ECDC, 2023).

 

Effetti sulla salute

Gli effetti sulla salute vanno da diarrea cronica asintomatica a grave. Più cisti di Giardia nel corpo del paziente causano infezioni più gravi perché i parassiti utilizzano nutrienti essenziali del suo ospite. In genere, la malattia si traduce in crampi addominali e allo stomaco, nausea, vomito e diarrea con grave gonfiore. La diarrea è acquosa o addirittura schiumosa e i sintomi durano per diverse settimane. Se la perdita di liquidi è molto alta, può portare alla disidratazione. Quando non trattata, giardiasis può avere un corso molto fastidioso e prolungato. La giardiasi di solito non è pericolosa per la vita, tranne per gli individui che sono in cattive condizioni di salute, malnutriti o con un sistema immunitario debole (Carmena, 2010).

Morbilità e mortalità

Nei paesi membri del SEE (escluse Danimarca, Francia, Italia, Liechtenstein, Paesi Bassi, Svizzera e Türkiye a causa della mancanza di dati), nel periodo 2008-2021:

  • 201,848 infezioni confermate
  • Tasso di notifica di 2,5 casi per 100000 abitanti nel 2021
  • Bassa probabilità di ospedalizzazione[1]
  • 8 morti
  • Tendenza stabile dal 2015. Nel 2020 si è registrato un calo del numero di casi, probabilmente a causa delle restrizioni legate alla COVID-19 e della sottosegnalazione. Nel 2021 il numero di casi è nuovamente aumentato, significativamente al di sopra del livello del periodo 2015-2019.

(ECDC, 2014-2022; ECDC, 2023)

Distribuzione tra popolazione

  • Fascia di età con la più alta incidenza di malattie in Europa: 0-4 anni (ECDC, 2014-2022)
  • Gruppi a rischio di grave decorso della malattia: bambini e persone con un sistema immunitario indebolito
  • Gruppi a più alto rischio di infezione: persone che vivono o lavorano in aree di scarsa igiene o centri diurni (Huang e White, 2006)

 

Sensibilità climatica

Adattabilità climatica

I parassiti di Giardia possono sopravvivere a temperature fino a -4ºC. Tuttavia, i parassiti soffrono di temperature superiori a 23ºC e di livelli di pH superiori a 7,1 (Thompson, 2011).

Stagionalità

In Europa, non vi è un andamento stagionale molto chiaro, anche se un numero più elevato di casi è spesso segnalato tra agosto e ottobre (ECDC, 2014-2022).  

Impatto sui cambiamenti climatici

I casi di giardiasi aumentano con l'aumento delle temperature e gli eventi più estremi. Il carico parassitario di Giardia è spesso amplificato in animali come ratti o castori. Poiché queste popolazioni spesso aumentano nei climi caldi, il rischio di infezione per l'uomo aumenta anche con l'aumento delle temperature. Inoltre, gli eventi meteorologici estremi, associati ai cambiamenti climatici, hanno il potenziale per aumentare le concentrazioni di Giardia nei corpi idrici e il rischio di infezione. Le inondazioni possono portare alla contaminazione delle fonti d'acqua naturali quando le cisti di Giardia provenienti dal letame si disperdono dai campi. Lo stesso può accadere quando si supera la capacità dei sistemi fognari. La siccità, d'altra parte, può aumentare le concentrazioni di agenti patogeni a livelli nocivi (Semenza e Menne, 2009) o causare bassi flussi facendo sì che il parassita di Giardia si stabilisca nel fango o nella sabbia (Patz et al., 2000).

 

Prevenzione e trattamento

Prevenzione

  • Migliori strutture sanitarie
  • Filtrazione dell'acqua potabile e ricreativa
  • Corretta manipolazione degli alimenti e dell'acqua per prevenire la contaminazione incrociata
  • Sensibilizzazione sulla trasmissione delle malattie, sull'igiene personale e pubblica e sulla quarantena delle persone infette

Trattamento

  • Reidratazione e sostituzione elettrolitica
  • Farmaci per nitazoxanide

 

Link per ulteriori informazioni

 

Referenze

Adam, R. D., 2001, Biologia della Giardia lamblia, Clinical Microbiology Reviews 14(3), 447-475. https://doi.org/10.1128/CMR.14.3.447-475.2001

Carmena, D., 2010, Trasmissione fluviale di Cryptosporidium e Giardia: individuazione, sorveglianza e implicazioni per la salute pubblica, in: Méndez-Vilas, A. (ed.), Current Research, Technology and Education Topics in Applied Microbiology and Microbial Biotechnology, pp. 3-14.

ECDC, 2014-2022, Relazioni epidemiologiche annuali 2012-2019 — Giardiasis (lambliasis). Disponibile all'indirizzo https://www.ecdc.europa.eu/en/giardiasis. Ultimo accesso all'agosto 2023.

ECDC, 2023, Atlante di sorveglianza delle malattie infettive. Disponibile all'indirizzo https://atlas.ecdc.europa.eu/public/index.aspx. Ultimo accesso all'agosto 2023.

Huang, D. B., e White, A.C., 2006, An Updated Review on Cryptosporidium and Giardia. Gastroenterology Clinics of North America 35(2), 291-314. https://doi.org/10.1016/j.gtc.2006.03.006

Leitsch, D., 2015, Resistenza ai farmaci nel parassita microaerofilo Giardia lamblia. Attuali relazioni sulla medicina tropicale 2(3), 128-135. https://doi.org/10.1007/s40475-015-0051-1

Patz, J. A., et al., 2000, Effetti del cambiamento ambientale sulle malattie parassitarie emergenti. Gazzetta internazionale per la parassitologia 30(12-13), 1395-1405. https://doi.org/10.1016/S0020-7519(00)00141-7  

Semenza, J. C., e Menne, B., 2009, Cambiamenti climatici e malattie infettive in Europa, The Lancet Infectious Diseases 9(6), 365-375. https://doi.org/10.1016/S1473-3099(09)70104-5https://(09)70104-5

Stuart, J. M., et al., 2003, Fattori di rischio per la giardiasi sporadica: Uno studio caso-controllo nel sud-ovest dell'Inghilterra, Emerging Infectious Diseases 9(2), 229–233. https://doi.org/10.3201/eid0902.01048

Thompson, R. C. A., 2011, infezioni da Giardia, in: Palmer, S.R. et al. (Eds), Oxford Textbook of Zoonoses: Biologia, Clinal Practice, and Public Health, 2nd Edition, pp. 522-535, Oxford University Press. https://doi.org/10.1093/med/9780198570028.003.0052

 

[1] La probabilità di ospedalizzazione è etichettata come bassa, moderata o alta quando rispettivamente & 25 %, 25-75 % o > 75 % dei casi sono ricoverati in ospedale.