Home Archivio I direttori dell'OMS chiedono di aggiungere le malattie legate al clima e al calore all'agenda della COP28

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

I direttori dell'OMS chiedono di aggiungere le malattie legate al clima e al calore all'agenda della COP28

Gli effetti dei cambiamenti climatici legati al calore sono sempre più evidenti, insieme al loro impatto umano in termini di decessi e malattie. I direttori dell'OMS per le malattie non trasmissibili e l'ambiente, i cambiamenti climatici e la salute, Bente Mikkelsen e Maria Neira, chiedono di inserire la prevenzione delle malattie legate al clima e al calore nell'agenda negoziale formale della COP 28 "non solo a margine".

Luglio 2023 è stato il mese più caldo mai registrato, con impatti di vasta portata sulla salute umana. Il calore estremo può portare all'improvvisa insufficienza d'organo e alla morte. Lo stress da calore cronico può anche innescare o esacerbare diverse malattie non trasmissibili (NDC) come disturbi renali, ipertensione e malattie cardiovascolari e respiratorie, portando a morti più premature. Oltre al caldo, eventi meteorologici estremi come inondazioni e tempeste rappresentano anche rischi per le persone che vivono con NCD quando i servizi sanitari di routine e l'accesso a farmaci salvavita sono interrotti. Lo spostamento e il trauma dopo condizioni meteorologiche estreme possono anche esacerbare le condizioni di salute mentale. Tuttavia, le NCD, come quelle derivanti da stress legati al calore e al clima, non hanno ancora un posto all'ordine del giorno della 28a conferenza sul clima delle Nazioni Unite (COP28), prevista per l'apertura il 30 novembre a Dubai, mentre i suoi ospiti si erano impegnati ad elevare i problemi sanitari al vertice. I direttori dell'OMS per le malattie non trasmissibili e l'ambiente, i cambiamenti climatici e la salute, Bente Mikkelsen e Maria Neira, chiedono ora di inserire nell'agenda negoziale formale della COP 28 la prevenzione delle malattie non trasmissibili derivanti dal calore e da altri eventi legati al clima.

Leggi tutta la storia qui.

Date: 12 Sep 2023