Home Archivio

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

Notizie

  • Il "Lancet Countdown on health and climate change" pubblica la relazione globale 2023

    29 Nov 2023

    Il "Lancet Countdown", una collaborazione internazionale nel campo della ricerca che monitora l'evoluzione degli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute, rivela ancora una volta nella sua relazione del 2023 tendenze allarmanti per quanto riguarda gli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute. Avverte che tali rischi potrebbero peggiorare drasticamente negli anni a venire senza azioni. Dato che le questioni relative alla salute diventano sempre più importanti nei negoziati sui cambiamenti climatici, la relazione evidenzia anche nuove opportunità per realizzare un'azione a favore della salute in materia di cambiamenti climatici e un futuro sano per tutti.

  • ASPHER compila le risorse didattiche per l'educazione alla sanità pubblica sul clima

    18 Nov 2022

    La pagina "Clima" dell'Associazione delle scuole di sanità pubblica nella regione europea (ASPHER) raccoglie attività e risorse educative sui cambiamenti climatici e sulla salute per l'educazione alla sanità pubblica.

  • Che cosa potrebbe portare l'estate? Le condizioni meteorologiche estreme sono la nuova normalità?

    14 Jun 2023

    Il nuovo portale dell'AEA "Estreme Extreme Summer in a change climate: is Europe prepared?" (Le condizioni meteorologiche estive estreme in un clima in evoluzione: l'Europa è preparata?) esamina i principali eventi meteorologici estivi estremi che hanno avuto un impatto crescente sulla salute e sul benessere della popolazione europea, nonché sulla nostra economia e sulla nostra natura. Gli utenti possono esplorare mappe e grafici interattivi con informazioni su ondate di calore, inondazioni, siccità e incendi boschivi e sull'aumento di malattie sensibili al clima come la febbre dengue. Il portale fornisce informazioni sul passato e sul futuro, nonché sulla nostra preparazione sociale.

  • La rete delle parti interessate CLIMOS accoglie i membri

    12 Feb 2024

    Il progetto CLIMOS ha recentemente lanciato la sua rete delle parti interessate e invita le organizzazioni europee e i singoli membri interessati a mitigare la comparsa e la diffusione di malattie trasmesse a causa dei cambiamenti climatici a unire le forze.

  • Nuova pagina sulla salute dell'Osservatorio sugli impatti dell'ozono troposferico e delle previsioni di ozono

    24 Feb 2023

    L'ozono troposferico incide sulla salute umana compromettendo la funzione respiratoria e cardiovascolare, il che comporta un aumento dei ricoveri ospedalieri, delle assenze scolastiche e lavorative, dell'uso di farmaci e persino della mortalità prematura. Si prevede che i cambiamenti climatici attuali e futuri incideranno sulla variabilità interannuale delle concentrazioni di ozono e sui suoi valori di picco in modi diversi. L'Osservatorio comprende ora una sezione dedicata che descrive l'impatto dell'ozono troposferico sulla salute umana, gli effetti osservati e previsti dei cambiamenti climatici ed esempi di risposte politiche volte a ridurre l'onere per la salute umana e i relativi costi economici. Il visualizzatore a 4 giorni delle previsioni di ozono a livello del suolo del servizio di monitoraggio atmosferico di Copernicus (CAMS) è accessibile anche dall'Osservatorio.

  • La nuova dichiarazione di Budapest impegna i paesi europei a elaborare "piani nazionali di adattamento sanitario"

    30 Aug 2023

    Adottata il 7 luglio 2023 dai paesi della regione europea dell'OMS, la dichiarazione di Budapest formula impegni politici e azioni per affrontare i rischi per la salute posti dalla triplice crisi dei cambiamenti climatici, dell'inquinamento e della perdita di biodiversità. Potrebbe diventare un vero e proprio cambiamento per l'impegno del settore sanitario nei confronti dei cambiamenti climatici e per il contributo della politica climatica alla salute. Per quanto riguarda la politica di adattamento, un impegno fondamentale è lo sviluppo, l'aggiornamento e l'attuazione dei "piani nazionali di adattamento sanitario", sia come documenti a sé stanti che come parte di piani nazionali di adattamento più ampi.

  • Dichiarazione di Stoccolma: ruolo degli istituti nazionali di sanità pubblica nella preparazione e nella risposta alle crisi climatiche

    05 Dec 2022

    Gli istituti nazionali di sanità pubblica (NPHI) di tutto il mondo si sono riuniti a Stoccolma (Svezia) all'inizio di dicembre per affrontare e trovare soluzioni alle principali sfide per la sicurezza sanitaria pubblica. Nella dichiarazione di Stoccolma sottolineano l'urgente necessità di applicare gli insegnamenti tratti dalla COVID-19 per affrontare altre minacce sanitarie, tra cui esplicitamente i cambiamenti climatici. Gli NPHI svolgono un ruolo fondamentale nella gestione delle crisi che colpiscono la salute umana.

  • Interconnessione tra cambiamenti climatici e inquinamento: conseguenze per la salute

    28 Feb 2023

    L'Osservatorio presenta ora una sintesi di come i cambiamenti climatici possono esacerbare l'impatto dell'inquinamento sulla salute umana e sull'ambiente e sottolinea l'esistenza di benefici collaterali e compromessi di politiche e misure volte ad affrontare l'adattamento ai cambiamenti climatici e l'inquinamento.

  • Metà dei bambini in Europa e Asia centrale esposti a un'elevata frequenza di ondate di calore, tutti entro il 2050

    01 Aug 2023

    Secondo un nuovo documento programmatico dell'UNICEF, circa la metà dei 184 milioni di bambini in Europa e in Asia centrale è esposta a un'elevata frequenza di ondate di calore. Si tratta del doppio della media mondiale di 1 bambini su 4 esposti ad alta frequenza di ondate di calore. Entro il 2050 tutti i bambini europei sarebbero esposti ai rischi di un'elevata frequenza di ondate di calore.

  • L'OMM rafforza i preallarmi termici e i piani d'azione in risposta alle ondate di calore globali

    01 Aug 2023

    Le recenti ondate di calore in tutto il mondo inducono l'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) a intensificare gli sforzi per rafforzare l'allarme rapido in materia di salute e i piani d'azione integrati per le ondate di calore.