Home Banca dati Casi di studio Strategia di difesa dalle inondazioni costiere di Timmendorfer Strand, Germania

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
Casi studio

Strategia di difesa dalle inondazioni costiere di Timmendorfer Strand, Germania

This object has been archived because its content is outdated. You can still access it as legacy
Strategia di difesa dalle inondazioni costiere di Timmendorfer Strand, Germania

Dal 1999 al 2011, il comune di Timmendorfer Strand in Germania ha sviluppato e attuato una strategia di difesa dalle inondazioni costiere utilizzando un processo partecipativo. Nel 1999 è iniziata una prima discussione su un concetto integrato di difesa dalle inondazioni costiere per la comunità di Timmendorfer Strand. È stato convenuto che il concetto dovrebbe essere accettato da un gran numero di parti interessate. È stato pertanto utilizzato un metodo innovativo per la partecipazione attiva del pubblico, comprendente un'analisi dei parametri sociali ed economici nel processo di selezione delle misure di difesa dalle inondazioni costiere da applicare. La misura di difesa selezionata era un nuovo muro di pali in lamiera integrato nella cresta naturale della spiaggia. La realizzazione del palo in lamiera è stata completata entro il 2011. La misura di difesa costiera è stata adattata alle esigenze di una città balneare turistica, ad esempio l'altezza consente di vedere il mare dal lungomare. Inoltre, i muri di ritenzione vetrati sono stati costruiti vicino ai caffè. La misura di difesa costiera è stata combinata con finiture architettoniche e paesaggistiche che comprendevano ad esempio la ricostruzione del lungomare.

Descrizione del caso studio

Sfide

Timmendorfer Strand si trova nella zona temperata della regione del Mar Baltico e gran parte di esso si trova a non più di 3 metri sul livello del mare. Per quanto riguarda i cambiamenti climatici, è principalmente minacciato di impatti a causa dell'innalzamento del livello del mare e delle inondazioni tempeste. Dal punto di vista della difesa costiera, i cambiamenti del livello medio e massimo dell'acqua e delle condizioni del mare causati dai cambiamenti climatici sono prevalentemente rilevanti. Entrambi i parametri (livello dell'acqua e condizioni del mare) sono basi essenziali per il dimensionamento delle difese dalle inondazioni costiere.

Dal momento che le proiezioni climatiche regionali sono scarse, il master plan ufficiale per la difesa costiera dello Stato federale tedesco Schleswig-Holstein utilizza le proiezioni IPCC combinate con gli aspetti di modellizzazione regionale per generare dichiarazioni sui possibili impatti dei cambiamenti climatici. Il livello del mare e le precipitazioni dovrebbero aumentare in futuro, causando un aumento dei carichi idrologici sulle misure di difesa costiera.

Le strutture di difesa dalle inondazioni costiere esistenti sono state considerate "piuttosto critiche", poiché è stato stimato che una violazione degli sputi avverrà con un livello dell'acqua di circa 2,1 m sopra il livello medio del mare. I risultati dello studio condotto dall'amministrazione della difesa costiera hanno dimostrato che Timmendorfer Strand non era abbastanza protetto contro le inondazioni future (sulla base dell'aumento del livello delle foche negli ultimi 100 anni e delle proiezioni future per i prossimi 100 anni di 40-60 cm). Il fatto che l'ultima tempesta catastrofica sia avvenuta circa 130 anni fa e che Timmendorfer si basi sul turismo (a seconda delle spiagge larghe e oziose) ha portato ad una visione scettica della popolazione locale verso la difesa dalle inondazioni costiere. È diventato chiaro che una soluzione di difesa costiera adeguata per l'area poteva essere raggiunta solo con la partecipazione attiva e l'accettazione della popolazione locale. Pertanto è stato condotto un processo partecipativo di difesa dalle inondazioni costiere.

Obiettivi

Tenendo conto delle sfide descritte (minacce legate al clima e loro intensificazione) e dato che l'innalzamento medio del livello del mare nella regione ammontava a circa 0,15 cm all'anno tra il 1900 e il 2000, è diventato evidente che la principale difesa dalle inondazioni costiere (che era una cresta naturale della spiaggia con un'altezza massima di circa 3,5 m sopra il livello medio del mare) era insufficiente per garantire la sicurezza della popolazione e dei beni economici a Timmendorfer Strand. Pertanto, poiché gli ecosistemi costieri e la popolazione e i loro valori di proprietà minacciavano gli effetti dei cambiamenti climatici, gli obiettivi erano:

  • aumentare la consapevolezza e la comunicazione dei rischi
  • discutere soluzioni appropriate basate sui valori e sui bisogni delle comunità con i membri della comunità, e
  • rinnovare la struttura di difesa dalle inondazioni costiere.
Soluzioni

Lo sviluppo di una misura di difesa dalle inondazioni costiere di Timmendorfer Strand e Scharbeutz è stato un processo partecipativo. I lavori sono iniziati già nel 1999 e l'ultima implementazione in loco è stata condotta nel 2011. La definizione del concetto di difesa costiera ha seguito tre fasi: valutazione dei valori socio-economici, analisi della sensibilità e concorrenza di idee.

In primo luogo, dalla valutazione socioeconomica è emerso il potenziale danno in caso di inondazioni, che ha evidenziato la necessità di migliorare la difesa dalle inondazioni costiere. Sono stati valutati parametri socioeconomici, come le persone occupate, la capacità del letto turistico, le attività economiche o il valore aggiunto lordo annuo. Circa il 15 % della zona è situata a meno di 3 m sopra il livello medio del mare e quindi soggetta a inondazioni. Nei primi anni dell'ultimo decennio, circa 5.500 persone vivevano in quest'area e sono state conteggiate attività di capitale pari a 3.423 milioni. Questa zona non era abbastanza protetta dalla difesa costiera e sarebbe stata inondata se un evento come quello che ebbe luogo nel 1872 si ripetesse. L'evento del 1872 raggiunse circa 3 m sul livello del mare e inondò l'intera pianura costiera di Timmendorfer Strand. La valutazione socioeconomica è stata la base per la seconda fase: Un'analisi di sensibilità con l'approccio partecipativo. Con un modello assistito da computer, i possibili sviluppi futuri in diversi scenari di innalzamento del livello del mare sono stati simulati in diversi eventi delle parti interessate. Il focus di queste riunioni è stato l'analisi di come le diverse misure di difesa dalle inondazioni costiere avrebbero influenzato il sistema comunitario. I risultati di questo passaggio hanno poi costituito la base del terzo passo: un "concorso di idee", in cui quattro uffici di ingegneria sono stati invitati a sviluppare idee innovative per le misure di difesa dalle inondazioni costiere.

La misura di difesa dalle inondazioni costiere concordata era un mucchio di fogli integrato nella cresta naturale della spiaggia. Questa misura garantisce la difesa dell'area fino a un'alluvione con un livello dell'acqua di 2,50 m sopra il livello medio del mare. Un muro più alto non è stato sostenuto dalla maggioranza degli stakeholder locali a causa delle conseguenze attesi sul turismo, che è il principale settore economico della comunità. Inoltre, per migliorare l'accettazione locale delle misure di difesa, sono stati costruiti muri di ritenzione vetrati vicino ai caffè, consentendo così la vista del mare.

Rilevanza

Case mainly developed and implemented because of other policy objectives, but with significant consideration of Climate Change Adaptation aspects

Dettagli aggiuntivi

Partecipazione degli attori interessatI

Avviato dal Ministero di Stato dello Schleswig-Holstein per le aree rurali, la pianificazione regionale statale, l'agricoltura e il turismo (MLR, ora MELUR) nel 1999, la misura ha richiesto oltre 10 anni per la sua messa a punto nel 2011. L'aspetto principale dell'attuazione della strategia di difesa dalle inondazioni costiere a Timmendorfer Strand è l'approccio partecipativo. Nel corso dell'approccio partecipativo si sono tenute nove riunioni dei gruppi di lavoro e due riunioni pubbliche. Ai nove gruppi di lavoro hanno partecipato più di 50 parti interessate locali (autorità per la protezione della costa, pescatori, rappresentanti del turismo, residenti locali e autorità comunitarie). Il focus di questi incontri è stato l'analisi di come le diverse misure di difesa dalle inondazioni costiere avrebbero influenzato la comunità con l'assunzione di crescenti rischi di inondazioni a causa dei cambiamenti climatici. Tematicamente queste nove riunioni sono state suddivise in due fasi. Il primo passo comprendeva cinque incontri, in cui il "sistema" Timmendorfer Strand è stato definito dai partecipanti. Le variabili sono state raccolte e le relazioni tra queste variabili sono state rivelate. La seconda fase, comprendente quattro riunioni, è stata finalizzata ad aspetti specifici riguardanti soluzioni sostenibili nelle misure di difesa costiera. Ad esempio, è stato discusso come le misure di difesa dalle inondazioni influenzino le variabili chiave (elaborate nella fase 1) in Timmendorfer Strand. Come risultato di questo approccio, i partecipanti hanno sostenuto i risultati dell'analisi di sensibilità. Hanno inoltre convenuto di essere ulteriormente coinvolti nel processo di attuazione della misura di difesa dalle inondazioni costiere. L'amministrazione della difesa costiera ha valutato questo approccio molto positivo, perché i partecipanti hanno riconosciuto il rischio a lungo termine per l'area costiera, hanno accettato la responsabilità e "sono passati dagli scettici ai sostenitori di un concetto integrato di difesa costiera".

Durante il processo di partecipazione sono state discusse diverse versioni della misura di difesa dalle inondazioni costiere proposta alla fine (specialmente diversa per l'altezza del muro). Il compromesso per la costruzione di un muro ma inferiore a quello proposto dal governo regionale (dello Stato federale di Schlwesig-Holstein) è stato trovato insieme agli stakeholder e ai cittadini; L'altezza inferiore consente ai turisti e ai cittadini di camminare ancora dietro il muro e vedere il mare. Il processo partecipativo ha avuto una forte componente di sensibilizzazione e di approvazione delle proposte di misure di difesa dalle inondazioni costiere.

Per le analisi costi-benefici delle misure è stato intervistato un numero limitato di parti interessate locali. Alcuni di loro fanno parte del parlamento locale o membri attivi della comunità e sono stati intervistati per raccogliere informazioni sulle percezioni sugli effetti dopo l'attuazione della misura. Altri stakeholder locali contattati sono i proprietari di ristoranti che sono stati intervistati per raccogliere dati sui cambiamenti dei redditi dei ristoranti. Inoltre, sono stati contattati anche l'ufficio locale del turismo e il consiglio comunale.

Successo e fattori limitanti

Poiché l'iniziativa di questo processo proveniva dalle autorità (approccio dall'alto verso il basso), i cittadini di Timmendorfer Strand non sono stati coinvolti nell'avvio del processo partecipativo. Ma a causa dei loro timori per la misura di difesa (pilastra) per quanto riguarda l'attrattiva per i turisti (il turismo è il settore economico più importante del comune), hanno dovuto essere convinti, che la difesa costiera è necessaria. Quindi, un fattore chiave di successo è stato che le autorità hanno adottato un approccio molto inclusivo e sviluppato misure che corrispondono ai valori della comunità. Un altro fattore chiave di successo è stato che la comunità Timmendorfer Strand è stata in grado di finanziare parti dei costi aggiuntivi che hanno reso la soluzione adottata adattata alle esigenze di una città turistica, ad esempio i muri di ritenzione vetrati.

Il numero relativamente basso di partecipanti (25) per riunione poteva essere visto come un fattore limitante, ma poiché quei partecipanti avevano compiti più ampi nella comunità possono essere visti come moltiplicatori e quindi rappresentanti del pubblico più ampio della comunità di Timmendorfer Strand.

Costi e benefici

I costi e i benefici dell'attuazione della difesa dalle inondazioni costiere sono stati quantificati per quanto possibile in due scenari. Scenario minimo riferito a un innalzamento del livello del mare di 0,30 m e a una frequenza maggiore degli eventi alluvionali; lo scenario massimo mostra un aumento del livello di tenuta di 0,50 m e il seguente aumento degli eventi di alluvione.

I costi stimati comprendono i costi di investimento e di manutenzione della misura di difesa dalle inondazioni costiere e i costi relativi al progetto di finitura dell'architettura e del paesaggio. Nell'analisi sono stati presi in considerazione i seguenti benefici: evitato inondazioni, cambiamento della funzione ricreativa e del turismo a causa del progetto di finitura e paesaggio, cambiamento del numero di viaggiatori in comunità, cambiamento dei valori di proprietà e valutazione qualitativa del cambiamento del fatturato dei proprietari di ristoranti.

La misura attuata è stata paragonata a uno scenario business-as-usual, senza l'attuazione degli interventi di difesa costiera e del progetto di finitura e paesaggistica. I due diversi scenari stimati differiscono per gli impatti dei cambiamenti climatici, il cambiamento del valore immobiliare, il turismo aggiuntivo e i costi di manutenzione. Per entrambi gli scenari, i benefici stimati superano i costi della misura: il valore attuale netto oscilla tra 92 e 220 milioni di euro. I benefici stimati sono tra 4 e 8 volte superiori ai costi stimati (rapporto tra benefici e costi). I costi iniziali di investimento sono il principale tipo di costi con 30 milioni di euro (per entrambi gli scenari) e il principale tipo di benefici è evitato danni da tempeste (71,5 milioni di euro per il minimo e 170 milioni per lo scenario massimo nel periodo 2011-2100). Anche il turismo supplementare presenta notevoli benefici, che vanno dai 45 ai 72 milioni di euro (per il periodo 2011.2100). L'analisi sensibile intrapresa ha mostrato che per tutti gli scenari e tutti i tassi di sconto utilizzati sono superiori ai costi. Il valore attuale netto è positivo e il rapporto benefici-costo è superiore a uno.

Un'ulteriore analisi costi-benefici è stata la variazione del fatturato dei ristoranti analizzati. Il lungomare esistente è stato migliorato, il che significa che ci sono più possibilità per i posti a sedere esterni e la protezione dal vento supplementare realizzata. I dati sulla variazione del fatturato sono stati elaborati da interviste ai ristoranti di Niendorf, che è un distretto di Timmendorfer Strand. Le risposte spaziavano da nessun cambiamento importante ad un aumento del fatturato del 5 %.

I costi di investimento sono stati coperti principalmente dal governo regionale dello Schleswig-Holstein, responsabile della protezione costiera di questa zona. Inoltre, la comunità ha coperto una certa parte dei costi. Anche i finanziamenti dell'UE attraverso la politica di coesione sono stati utilizzati (in particolare per il progetto paesaggistico e di finitura). Da un totale di 30 milioni di euro, il 31 % (9,5 milioni di euro) è stato coperto dalla comunità.

Le autorità tedesche hanno l'"obbligo legale" di proteggere le coste insediate. Per Timmendorfer Strand, il comune era responsabile della difesa dalle inondazioni; L'amministrazione regionale della difesa costiera ha agito solo come consulente e ha contribuito ai costi.

Tempo di implementazione

La discussione su un concetto integrato di difesa dalle inondazioni costiere per la comunità di Timmendorfer Strand è iniziata nel 1999. Il completamento del progetto è avvenuto nel 2011.

Durata

I muri sono investimenti a lungo termine con una durata di circa 100 anni.

Informazioni di riferimento

Contatto

Ministry of Energy, Agriculture, the Environment and Rural Areas
Schleswig Holstein
Mercatorstraße 3, 24106 Kiel
Generic e-mail: Poststelle@melur.landsh.de

 

 

 

 

Riferimento

EU FP-7 project BASE – Bottom-Up Climate Adaptation Strategies towards a Sustainable Europe

Pubblicato in Climate-ADAPT Nov 22 2022   -   Aggiornamento più recente in Climate-ADAPT Apr 05 2023


Si prega di contattarci per qualsiasi altra richiesta su questo caso di studio o per condividere un nuovo caso di studio (e -mail climate.adapt@eea.europa.eu )

Azioni sul documento