Home Contesto politico Analisi delle politiche nazionali in materia di clima e salute 2022

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

Cambiamenti climatici e salute: panoramica delle politiche nazionali in Europa

Questa pagina riassume l'indagine condotta sui 38 membri dell'AEA e sulle politiche dei paesi che collaborano sull'adattamento ai cambiamenti climatici e sulle loro strategie sanitarie nazionali, come i principali settori politici attraverso i quali possono essere affrontati gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute. Il totale di 37 politiche nazionali di adattamento e 34 documenti di politica sanitaria nazionale sono stati riesaminati, in quanto le rispettive politiche attualmente non esistevano in tutti i paesi. I risultati dettagliati sono disponibili nella relazione di riferimento.

Messaggi chiave

  • Affrontare in modo efficace gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute richiede politiche nazionali attuabili. L'enfasi sulla salute nelle politiche nazionali di adattamento ai cambiamenti climatici e la considerazione degli impatti dei cambiamenti climatici nella strategia sanitaria nazionale sono fondamentali.
  • La revisione delle politiche nazionali di 38 paesi membri dell'AEA e paesi cooperanti suggerisce che gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute sono comunemente affrontati nelle strategie di adattamento nazionali, ma meno frequentemente nelle strategie sanitarie nazionali.
  • I rischi climatici che sono i più frequentemente coperti nei documenti nazionali di adattamento e di politica sanitaria sono le ondate di calore e la siccità; forti precipitazioni e inondazioni; aumento generale della temperatura; aumento del rischio di agenti patogeni e malattie infettive; e tempeste più intense e frequenti.
  • Sia le politiche di adattamento che quelle sanitarie si concentrano in gran parte sugli impatti attuali e previsti sulla salute fisica, le più frequenti sono le malattie infettive e trasmesse da vettori; aumento dell'inquinamento atmosferico; impatti termici sui sistemi cardiovascolari e respiratori; e lesioni da eventi meteorologici estremi. Gli impatti sulla salute mentale sono meno frequentemente coperti, e solo una piccola parte dei documenti esaminati considerati impatti sulla salute sociale.
  • Gli interventi più frequentemente pianificati per affrontare l'impatto dei cambiamenti climatici sulla salute sono il monitoraggio e la sorveglianza, compresi i sistemi di allarme precoce; campagne di sensibilizzazione per il grande pubblico; e continua la ricerca sugli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute.

Politiche nazionali di adattamento fondamentali per proteggere la salute sotto il cambiamento climatico

Le strategie nazionali di adattamento, i piani e le valutazioni dei rischi climatici (qui denominati NAS) emergono come le politiche nazionali più pertinenti per affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute. Gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute sono più comunemente affrontati nei NAS che nelle strategie sanitarie nazionali (NHS). La valutazione dell'impatto sulla salute e la strategia di risposta sono spesso parte integrante delle politiche nazionali di adattamento. Tuttavia, i servizi sanitari nazionali dei paesi meno spesso affrontano esplicitamente il cambiamento climatico come fattore di rischio per la salute pubblica. Solo pochi paesi dispongono di una strategia settoriale specifica di adattamento ai cambiamenti climatici per la salute, ad esempio la Finlandia (piano di adattamento ai cambiamenti climatici per il settore sanitario e sociale), l'Irlanda (piano di adattamento settoriale per i cambiamenti climatici), la Macedonia del Nord (strategia di adattamento alla salute sanitaria ai cambiamenticlimatici) o la Svezia (Salute pubblica in un clima che cambia — Obiettivi e piano d'azione dell'Agenzia per la sanità pubblica svedese sull'adattamento ai cambiamenti climatici 2021-2024).

Concentrarsi su eventi meteorologici estremi, aumento della temperatura e malattie infettive

Nass generalmente include un maggior numero di rischi per la salute legati ai cambiamenti climatici rispetto ai servizi sanitari nazionali. I pericoli più frequentemente coperti sono ondate di calore e siccità, forti precipitazioni e inondazioni, aumento della temperatura, aumento degli agenti patogeni e malattie infettive e tempeste più intense e frequenti (figura 1). Oltre ai pericoli di cui alla figura 1, alcuni Stati membri del SEE hanno incluso anche rischi specifici rilevanti per la loro geografia ed economia (ad esempio, malattie legate ai pesci e ai frutti di mare causati da cambiamenti nelle condizioni di crescita algale e plancton in Norvegia o da effetti sull'acqua potabile dovuti all'intensificazione dell'erosione e della salinazione delle zone costiere in alcune parti della Polonia).

Figura 1. Rischi per la salute legati al clima inclusi nellepolitiche nazionali riesaminate

Impatti sulla salute fisica degli impatti dei cambiamenti climatici considerati più spesso

Nass e NHS si concentrano in gran parte sugli impatti sulla salute fisica — da eventi meteorologici estremi (calore, inondazioni, tempeste ecc), malattie infettive e trasmesse da vettori e inquinamento atmosferico. C'è visibilmente meno enfasi sugli impatti sulla salute mentale (come il trauma associato a eventi meteorologici estremi o ansia climatica).  Solo pochi paesi — come la Germania, l'Irlanda, l'Italia, Malta o la Svezia — hanno incluso nelle loro politiche gli effetti sociali dei cambiamenti climatici, associati ad esempio alla perdita di comunità, allo sfollamento o all'allargamento delle disparità socioeconomiche. In generale, i servizi sanitari nazionali stavano integrando gli impatti sulla salute legati ai cambiamenti climatici in misura minore rispetto ai NAS (figura 2-4 sotto), ad eccezione delle malattie di origine alimentare.

Figura 2. Gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute fisica inclusi nellepolitiche nazionali riesaminate

Figura 3. Gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute mentale inclusi nellepolitiche nazionali riesaminate

Figura 4. Impatti sociali dei cambiamenti climatici inclusi nei NAS e nei servizi sanitari nazionali

Le misure più frequenti previste: monitoraggio, sensibilizzazione e ricerca

Le azioni per prevenire o ridurre gli impatti climatici sulla salute umana nei NAS e nei SSN includevano comunemente un mix di interventi strutturali/fisici, sociali e istituzionali (IPCC, 2014). Tra questi tre tipi, gli interventi sociali erano i più comuni sia per i NAS (inclusi in 35 documenti) che per i SSN (in 24 documenti). Gli interventi istituzionali erano presenti in 31 NAS e 18 NHS. La categoria strutturale/fisica di misure era la meno comune (in 18 NAS e 12 NHS).

La misura più comune prevista per affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute sia nei NAS che nei sistemi nazionali di sicurezza nazionale è lo sviluppo di sistemi di monitoraggio e sorveglianza per monitorare gli impatti connessi ai cambiamenti climatici, compresa l'attuazione di sistemi di allarme rapido (figura 5). Le campagne di sensibilizzazione e la sensibilizzazione al pubblico sono state il secondo tipo di misura più frequentemente elencato nei NAS, seguito da una continua ricerca. Nei servizi sanitari nazionali, il modello è stato invertito in quanto la ricerca sugli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute è stata la seconda misura più frequentemente elencata, seguita da azioni di sensibilizzazione. 

La relazione di accompagnamento fornisce esempi di tali misure nelle politiche nazionali.

Nota: EWS — sistemi di allarme rapido; NBS — soluzioni basate sulla natura

Figura 5. Misure per affrontare l'impatto dei cambiamenti climatici sulla salute nellepolitiche nazionali riesaminate

Informazioni specifiche per paese

Il visualizzatore di mappe di seguito presenta la distribuzione geografica degli impatti climatici sulla salute considerati nei NAS e nei SSN e le misure politiche previste. Le informazioni più dettagliate sulla copertura dei cambiamenti climatici e della salute nelle politiche di adattamento e di salute pubblica dei singoli paesi possono essere trovate neiprofili climatici e sanitari deipaesi.

Suggerimenti per l'utilizzo del visualizzatore di mappe

Il set di dati è stato preparato e reso disponibile nell'ambito dell'accordo a livello di servizio SEE — Commissione europea (RTD) sul "Mainstreaming GEOSS Data Sharing and Management Principles a sostegno dell'ambiente europeo".

Ulteriori informazioni

Cambiamenti climatici e salute: la panoramica delle politiche nazionali in Europa 2022 (relazione generale).

Referenze

IPCC (2014) Cambiamento climatico 2014: impatti, adattamento e vulnerabilità — parte A: aspetti globali e settoriali: contributo del gruppo di lavoro II alla quinta relazione di valutazione del gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici, Cambridge University Press, Cambridge, Regno Unito.