Home Conoscenza Strumenti Lo strumento di sostegno all'adattamento – Guida introduttiva

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
The European Climate and Health Observatory is undergoing reconstruction until June 2024 to improve its performance. We apologise for any possible disturbance to the content and functionality of the platform.
0

Lo strumento di sostegno all'adattamento – Guida introduttiva

L'obiettivo dello strumento di sostegno all'adattamento (AST) è assistere i responsabili politici e i coordinatori a livello nazionale nello sviluppo, nell'attuazione, nel monitoraggio e nella valutazione delle strategie e dei piani di adattamento ai cambiamenti climatici. L'AST è stato sviluppato come strumento di orientamento pratico per gli attori a livello nazionale per tutte le fasi necessarie per sviluppare, attuare, monitorare e valutare una strategia nazionale di adattamento. Sostiene inoltre gli attori subnazionali e transnazionali nella preparazione, nello sviluppo, nell'attuazione, nel monitoraggio e nella valutazione delle strategie di adattamento. Si riferisce alle risorse pertinenti e agli strumenti dedicati all'adattamento ai cambiamenti climatici (CCA).

Nel 2013 la Commissione europea ha pubblicato gli orientamenti dell'UE sullo sviluppo di strategie di adattamento come componente della strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici con l'obiettivo di sostenere gli Stati membri dell'UE nel processo di sviluppo, attuazione e revisione delle loro strategie di adattamento. Forniscono una comprensione comune delle caratteristiche chiave pertinenti ai processi delle politiche di adattamento, sulla base dell'esperienza disponibile nell'UE. Le fasi e le raccomandazioni dello strumento di sostegno all'adattamento sono allineate ai contenuti dei presenti orientamenti e ulteriormente migliorate sulla base delle informazioni e delle conoscenze più recenti disponibili, comprese le esperienze degli Stati membri dell'UE nell'elaborazione delle politiche di adattamento e le conoscenze fornite dai più recenti progetti di ricerca e innovazione dell'UE.

Da quando sono stati pubblicati gli orientamenti dell'UE sullo sviluppo di strategie di adattamento, gli Stati membri dell'UE hanno compiuto progressi e lo status quo dei processi politici di adattamento ai cambiamenti climatici (CCA) nei paesi è cambiato dalla prima pubblicazione dell'AST. Ad esempio, dal maggio 2020 tutti i paesi dispongono di una strategia nazionale di adattamento e molti di essi dispongono di un piano d'azione per l'adattamento (cfr. Panoramica dei paesi membri del SEE con strategie nazionali di adattamento e piani di adattamento). Alcuni paesi hanno già attraversato un ciclo completo di politiche di adattamento, tra cui il monitoraggio e la valutazione (M& E) e la revisione (o le revisioni) delle politiche nazionali. Il 24 febbraio 2021 la Commissione europea ha adottato la nuova strategia dell'UE di adattamento ai cambiamenti climatici. 

Anche il ruolo e lo scopo dell'AST sono cambiati nel tempo, riflettendo sul contesto, vale a dire maggiori orientamenti per promuovere, migliorare e aggiornare le strategie e le politiche nazionali di adattamento; maggiore attenzione all'attuazione e al monitoraggio e alla valutazione; e ha sottolineato l'importanza delle questioni di governance intersettoriale e multilivello man mano che l'attuazione progredisce verso livelli più regionali e locali.

L'AST si basa sul ciclo della politica di adattamento, che è un valido strumento analitico, ma nella pratica le fasi possono tendere a sovrapporsi e a sovrapporsi. Poiché l'adattamento ai cambiamenti climatici (CCA) non è un processo rigorosamente sequenziale e lineare e i paesi possono trovarsi in fasi molto diverse del processo, l'AST deve fornire orientamenti in un processo iterativo che contribuirà a garantire che le decisioni si basino su dati, informazioni e conoscenze aggiornati. Parte integrante di questo processo iterativo è il monitoraggio dei progressi nell'attuazione e dell'efficacia delle misure, la loro valutazione e la revisione delle politiche. Nella sua progettazione, lo strumento di supporto all'adattamento prende in prestito dall'UKCIP Adaptation Wizard e da vari quadri di valutazione del rischio.

Orientamenti specifici, strumenti e ulteriori fonti di informazione per l'adattamento nelle città e nel contesto urbano sono forniti nello strumento di sostegno all'adattamento urbano (UAST).