Home Banca dati Casi di studio Pascapes sociali a prova di clima — Groundwork London e Hammersmith to Fulham Council

Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).
Casi studio

Pascapes sociali a prova di clima — Groundwork London e Hammersmith to Fulham Council

Pascapes sociali a prova di clima — Groundwork London e Hammersmith to Fulham Council

Groundwork London — un ente benefico per la rigenerazione ambientale facente parte della federazione Groundwork — in collaborazione con Hammersmith e Fulham Council, ha ricevuto il finanziamento LIFE+ per il progetto Climate-Proofing Social Housing Landscapes nel 2013. Il progetto, che si è concluso nel settembre 2016, ha dimostrato un approccio integrato all'adattamento ai cambiamenti climatici nelle aree urbane attraverso un pacchetto di misure di adattamento ai cambiamenti climatici a prezzi accessibili e di ingegneria leggera basate sull'adeguamento delle infrastrutture blu e verdi. Oltre a questo, il progetto ha anche caratterizzato un impegno approfondito della comunità e la sensibilizzazione delle opportunità di adattamento ai cambiamenti climatici, nonché la formazione degli apprendisti locali e del personale delle autorità locali nelle competenze per attuare e mantenere tali misure.

Queste misure sono state attuate in tre diversi contesti di edilizia sociale nella zona ovest di Londra, all'interno di aree caratterizzate da elevati livelli di privazione multipla, compresa una maggiore esposizione ai rischi legati al clima. In definitiva, il progetto mirava a dimostrare un approccio integrato per affrontare le sfide socioeconomiche più ampie e legate al clima in ambienti urbani vulnerabili.

Descrizione del caso studio

Sfide

Gli scienziati del clima prevedono che il cambiamento climatico significherà probabilmente eventi meteorologici più estremi in tutta Europa, tra cui inondazioni invernali e ondate di calore estive. I cambiamenti climatici aumentano significativamente la minaccia di inondazioni di acque superficiali nelle aree urbane con elevata impermeabilizzazione del suolo, sistemi di drenaggio già in prossimità o in prossimità di capacità e un numero crescente di eventi piovosi intensivi. Secondo l'Agenzia europea dell'ambiente, questo è probabilmente un problema particolare per le città dell'Europa nord-occidentale e settentrionale.

I residenti degli alloggi sociali sono in genere più vulnerabili agli impatti dei cambiamenti climatici, spesso vivendo in ambienti urbani soggetti a un aumentato rischio di inondazioni di acque superficiali e all'effetto dell'isola di calore urbano. Questo perché quando la terra è sviluppata, l'impermeabilizzazione del suolo riduce la quantità di acqua che viene assorbita nel terreno attraverso il drenaggio naturale. L'inondazione delle acque superficiali può causare danni sostanziali, interruzioni e costi per queste comunità. Nel Regno Unito, ad esempio, i danni alle inondazioni costano circa 1,1 miliardi di sterline all'anno e oltre 5,2 milioni di proprietà in Inghilterra sono a rischio di inondazioni da fiumi, mare o acque superficiali. Inoltre, nelle aree urbane la capacità di stoccaggio del calore è aumentata della massa del materiale da costruzione e la riduzione delle superfici vegetate rispetto alle zone rurali comporta una riduzione del potenziale di raffreddamento evaporativo.

Allo stesso tempo, le comunità vulnerabili hanno anche le meno probabilità di potersi permettere misure che potrebbero aiutarli ad affrontare questo rischio. Mentre la maggior parte dei nuovi sviluppi sono ora concepiti con la flessibilità di adattarsi ai climi futuri, con il tasso di rinnovamento dell'ambiente urbano dell'UE inferiore all'1 % annuo, vi è un enorme divario in termini di alloggi esistenti che non è stato progettato per resistere a tali cambiamenti. Pertanto, i paesi europei e le città in cui vivono molti dei loro cittadini devono prepararsi e adattarsi agli edifici e alle infrastrutture esistenti a prova di futuro, riducendo al minimo l'impatto che gli eventi meteorologici estremi avranno sia sull'ambiente che sulla vita delle persone.

Nonostante le marcate differenze tra le popolazioni, gli ambienti fiscali e politici e i metodi di approvvigionamento, vi sono una serie di sfide relative all'edilizia sociale che sono condivise in tutta Europa, non da ultimo la necessità di mantenere e migliorare la qualità del parco immobiliare e degli ambienti circostanti.

In tutta Europa, i proprietari sociali stanno investendo ingenti investimenti nella riparazione e nella manutenzione degli alloggi; L'ammodernamento del parco immobiliare è diventato parte della responsabilità dei proprietari terrieri di migliorare la qualità della vita dei loro inquilini e l'efficienza energetica delle loro scorte. Tuttavia, un sondaggio del 2011 condotto da Housing Europe (precedentemente CECODHAS) ha rilevato che solo il 10 % dei proprietari di alloggi sociali stava attivamente attuando misure di adattamento nei propri spazi esterni. Data l'importanza sia del parco immobiliare stesso che degli spazi aperti circostanti nel garantire che l'edilizia sociale sia in grado di resistere agli impatti di un clima che cambia, ciò dimostra una chiara opportunità mancata.

Obiettivi

Gli obiettivi principali del progetto erano:

  1. Sviluppare una metodologia trasferibile per la progettazione di misure di adattamento ai cambiamenti climatici a prezzi accessibili e di ingegneria leggera per i paesaggi abitativi sociali utilizzando infrastrutture verdi e blu.
  2. Progettare e attuare pacchetti completi di misure di ammodernamento in tre diversi tipi di paesaggi abitativi sociali.
  3. Attuare le principali misure attraverso programmi per l'occupazione per i beneficiari di disoccupati di lungo periodo che creano posti di lavoro a livello locale.
  4. Sviluppare una serie di moduli di formazione per i professionisti dell'edilizia abitativa e della manutenzione dei terreni sull'intero ciclo di sistemi di approvvigionamento, progettazione, retrofit e manutenzione delle infrastrutture verdi e delle infrastrutture verdi.
  5. Sviluppare una metodologia trasferibile per l'impegno delle parti interessate residenti, con il risultato di piani d'azione di adattamento della comunità specifici per il sito e il coinvolgimento pratico nelle attività di ammodernamento e manutenzione.
  6. Progettare una metodologia di valutazione che catturi le prestazioni tecniche e il ritorno sociale sull'investimento.
  7. Sviluppare materiali interattivi di e-learning, tra cui un film per informare le politiche, le strategie e le migliori pratiche locali, nazionali e dell'UE.
Soluzioni

Il progetto Climate-Proofing Social Housing Landscapes ha cercato di fornire un pacchetto olistico di soluzioni di adattamento ai cambiamenti climatici in tre alloggi sociali all'interno del quartiere londinese di Hammersmith e Fulham. Attraverso il progetto sono stati implementati vari interventi infrastrutturali verdi e blu altamente efficaci, accessibili e socialmente accettabili in tutte e tre le proprietà. L'obiettivo era migliorare la qualità complessiva di questi ambienti urbani, affrontando le minacce climatiche come il rischio di alluvioni, la scarsità d'acqua e il surriscaldamento e contribuendo in modo più ampio alla qualità ambientale locale come la biodiversità, la qualità dell'aria e la qualità dell'acqua. Le misure attuate sono soluzioni di ingegneria leggera, tra cui piccoli bacini, giardini pluviali e tetti verdi. Elementi paesaggistici morbidi sono stati implementati attraverso programmi di apprendistato e occupazione accreditati per la popolazione locale nell'ambito dei Green Teams di Groundwork London, molti dei quali sono rimasti senza lavoro per lunghi periodi di tempo, creando quindi posti di lavoro locali. Gli elementi paesaggistici duri sono stati consegnati da appaltatori esterni. In questo modo sono stati dimostrati diversi meccanismi di riapprovvigionamento dell'attuazione delle misure di adattamento. Gli interventi specifici in ogni sito sono i seguenti:

Tenuta della Regina Caroline:

  • Tetti verdi di basso livello
  • Giardini della pioggia
  • Swales e bacini
  • Schotterasen (erba di ghiaia austriaca)
  • Letti per la coltivazione del cibo
  • Piantagione di alberi e arbusti

Cyril Thatcher, Eric MacDonald e Richard Knight Houses

  • Tetti verdi residenziali e di basso livello
  • Giardino della pioggia combinato con pozzo dell'albero
  • Swale
  • Letti per la coltivazione del cibo
  • Piantagione di alberi e arbusti

Terrazza di Cheeseman:

  • Tetto verde di basso livello
  • Giardini della pioggia
  • Vasche erbose
  • Pavimentazione permeabile
  • Piantagione di arbusti
  • Piantagioni/giardinaggio residenti

Al fine di aumentare la consapevolezza, promuovere i benefici di tali misure e garantire che siano gestite correttamente, è stata sviluppata e consegnata una serie di moduli di formazione per i professionisti dell'edilizia abitativa e gli appaltatori di manutenzione dei terreni, sostenendoli attraverso l'intero processo, dalla pianificazione all'approvvigionamento, all'attuazione e alla manutenzione.

Anche i residenti delle tre tenute sono stati strettamente impegnati durante tutto il progetto, sensibilizzando e sostenendo le misure in corso di attuazione. Oltre a essere informati sui progressi dei progetti attraverso comunicazioni ed eventi regolari, sono stati coinvolti attivamente nel processo di progettazione e continueranno a partecipare alla manutenzione a lungo termine delle misure installate. I residenti di tutte e tre le proprietà hanno avuto l'opportunità di diventare campioni di sostenibilità, con una formazione gratuita per dotarli delle competenze e della comprensione per gestire in modo efficace i loro asset di spazio verde. Per sostenere il loro continuo coinvolgimento nell'iniziativa, ai residenti è stata data anche una formazione sul mantenimento di determinate misure, come i letti per la coltivazione di alimenti. Alcuni residenti hanno anche partecipato a sessioni di consegna della manutenzione con gli appaltatori in modo da essere informati delle attività di manutenzione che gli appaltatori sono responsabili.

Il progetto ha cercato di fornire una base di prova che rende la ragione economica per gli investimenti trasversali in infrastrutture verdi e blu per l'edilizia sociale, dimostrando la sua efficacia in termini di costi e il rapporto qualità-prezzo attraverso i benefici ambientali, sociali ed economici che offre. A tal fine è stata elaborata una metodologia di valutazione al fine di monitorare sia le prestazioni tecniche delle misure che il loro valore sociale e ambientale, con la nomina dell'Università di East London per gli elementi di monitoraggio tecnico.

Attraverso tutto quanto sopra, il progetto mirava a sviluppare una metodologia che sarebbe applicabile e trasferibile ad altri immobili residenziali, non solo all'interno del Regno Unito ma anche in tutta Europa. Sono state sviluppate varie risorse per condividere l'apprendimento dal progetto, tra cui una Guida all'implementazione, materiali di formazione, una Guida Layman, un film di progetto e un tourvirtuale a 360º. Questi sono disponibili sul sito web dedicato del progetto.

Rilevanza

Case developed and implemented as a Climate Change Adaptation Measure.

Dettagli aggiuntivi

Partecipazione degli attori interessatI

Il progetto è stato guidato dall'ente benefico per la rigenerazione ambientale Groundwork London, lavorando a stretto contatto con Hammersmith & Fulham Council, l'autorità locale e proprietaria delle strutture di edilizia sociale. Il progetto ha dimostrato un approccio olistico, con più team che lavorano insieme per garantirne il successo.

Groundwork London ha consegnato il programma attraverso un team multidisciplinare esperto nell'unione di attività diverse, dall'impegno della comunità al marketing digitale, dalla progettazione del paesaggio alla consulenza per l'occupazione e il miglioramento delle competenze delle persone. L'organizzazione impiega funzionari formalmente qualificati per lo sviluppo della comunità, architetti del paesaggio, specialisti del lavoro e della formazione e comunicazioni, gestione dei contratti e personale finanziario che sono stati coinvolti sia nella gestione che nella realizzazione del progetto con successo.

Il London Borough di Hammersmith e Fulham è uno dei 32 Boroughs di Londra e ha una popolazione di circa 182.500 abitanti. Hammersmith & Fulham Council è responsabile della fornitura di servizi tra cui istruzione, servizi sociali, pianificazione, smaltimento dei rifiuti, riciclaggio e raccolta, standard commerciali, pianificazione di emergenza, strade, autostrade e trasporti, alloggi, salute ambientale e parchi e spazi aperti. In questo progetto, l'unità Servizi immobiliari del Dipartimento degli alloggi ha agito come responsabile del progetto del Consiglio e ha anche facilitato il contributo di tutti gli altri dipartimenti pertinenti, compresi i team Ambiente e Finanza.

I residenti sono stati stakeholder esterni chiave nel progetto, strettamente impegnati in tutto il mondo al fine di garantire il loro sostegno agli interventi e dando loro l'opportunità di plasmare i miglioramenti dello spazio aperto sulle loro proprietà. Questo è stato fatto attraverso incontri con Tenant e Associazioni Residenti, così come l'impegno con la più ampia popolazione residente attraverso eventi, bussare alle porte e attività come i gruppi di giardinaggio. Questo impegno ha contribuito a promuovere una maggiore consapevolezza delle implicazioni dei cambiamenti climatici per Londra e delle azioni che i residenti possono intraprendere per contribuire all'adattamento e alla resilienza.

Altre parti interessate esterne sono state coinvolte sia nella realizzazione del progetto che in qualità di consulenti esperti. Ciò includeva specialisti di infrastrutture verdi, esperti di monitoraggio e valutazione (il Sustainability Research Institute dell'Università di East London), il Landscape Institute, National Housing Federation, Town and Country Planning Association (TCPA), London Climate Change Partnership, Natural England, Environment Agency, Thames Water, Greater London Authority e CIRIA.

Successo e fattori limitanti

Il progetto ha contribuito a dimostrare che:

  • L'adeguamento degli spazi aperti in ambienti di edilizia sociale è necessario e conveniente: le misure di adattamento ai cambiamenti climatici a prezzi accessibili e socialmente accettabili, attuate attraverso il progetto, contribuiscono a dimostrare il ruolo che questi spazi possono svolgere nell'aumentare la resilienza urbana ai cambiamenti climatici.
  • Tali progetti funzionano meglio quando non sono stati realizzati in modo isolato: L'adattamento ai cambiamenti climatici è multiforme e richiede un lavoro interdisciplinare — dalla consultazione alla co-progettazione, dalle attività di coinvolgimento della comunità alle opportunità di formazione e occupazione.
  • Le comunità, in particolare i residenti, sono utenti esperti di spazi e hanno una preziosa conoscenza del loro ambiente locale: il loro coinvolgimento fin dall'inizio del progetto è stato essenziale per garantire il loro contributo e il loro sostegno.
  • Un approccio globale al monitoraggio e alla valutazione può contribuire a rendere il business case per tali regimi: come esemplificato da questo progetto, ciò dovrebbe includere non solo il monitoraggio tecnico dei benefici ambientali, ma anche una valutazione supplementare per cogliere i più ampi benefici sociali ed economici del progetto.

Non ci sono stati importanti fattori limitanti al progetto. Le piccole sfide sono state affrontate man mano che sono emerse, tra cui:

  • È stato difficile coinvolgere alcuni residenti immobiliari nell'agenda del cambiamento climatico in un primo momento in quanto non è stato visto come un problema immediato per le proprietà. Il progetto ha superato questo problema collegando minacce più ampie a questioni locali, come il pooling e il surriscaldamento dell'acqua.
  • Diversi spazi aperti nelle tenute sono stati recintati e raramente utilizzati prima dell'inizio dei lavori. Alcuni residenti erano preoccupati che l'apertura degli spazi potesse incoraggiare comportamenti antisociali. In realtà, è accaduto il contrario, con gli spazi ora più utilizzati e apprezzati.
  • Anche con disegni di società di utilità e indagini radar per i servizi sotterranei, non tutti i servizi sono stati identificati. Ciò significava che durante la costruzione erano necessari alcuni cambiamenti di progettazione.
  • I lavori di costruzione vicino alle case dei residenti e l'alterazione delle vie di accesso erano una preoccupazione per alcuni residenti. Questo è stato previsto e gestito attraverso Groundwork London's Community Projects Officer e le relative squadre del consiglio.
  • La programmazione dei lavori presso la tenuta finale ha ridotto il tempo disponibile per il monitoraggio. Questo è stato risolto utilizzando test di simulazione della tempesta che consentono di testare a punto le prestazioni degli interventi. L'obiettivo è quello di estendere il periodo di monitoraggio fino a un anno (soggetto a finanziamento) per comprendere meglio le prestazioni a lungo termine delle misure SuDS (Sustainable Drainage Systems).
Costi e benefici

Il bilancio totale del progetto è stato di 1,6 milioni di EUR, cofinanziato dal programma LIFE+ (50 %) con finanziamenti di altre fonti, tra cui Hammersmith & Fulham Council e la Greater London Authority. I costi delle misure di adattamento ammontavano a 526 000 EUR, consistenti in:

  • Tenuta della Regina Caroline: 297 000 EUR;
  • Cyril Thatcher, Richard Knight e Eric MacDonald Houses 137,000 EUR;
  • Terrazza di Cheeseman: 92,000 EUR.

I vantaggi del progetto includono:

  • Dimostrazione dell'importante ruolo che le strutture abitative urbane possono svolgere nell'adattare le nostre città per far fronte meglio ai cambiamenti climatici, con particolare attenzione alle comunità svantaggiate e vulnerabili.
  • Miglioramento della resilienza locale all'impatto di eventi meteorologici estremi e altri effetti di un clima che cambia, tra cui il rischio di alluvioni e l'effetto dell'isola di calore urbano.
  • Il conseguimento di obiettivi più ampi in materia di infrastrutture verdi, tra cui la biodiversità, la qualità dell'aria locale e la fornitura di giochi.
  • Maggiore consapevolezza tra i residenti delle implicazioni dei cambiamenti climatici per Londra e delle azioni che i residenti possono intraprendere per contribuire all'adattamento e alla resilienza.
  • Maggiori competenze e occupabilità per coloro che sono impegnati nel programma come tirocinanti del team verde e miglioramento delle competenze e della consapevolezza tra i professionisti dell'edilizia abitativa e della manutenzione dei terreni.
  • I risultati del monitoraggio e della valutazione si aggiungono alla base di dati esistente a sostegno dell'attuazione di regimi analoghi in tutta Europa.

I principali risultati e successi del progetto in numero sono stati i seguenti:

Risultati ottenuti:

  • 4,537 m2 di terreno migliorato;
  • 3,188 m2 di superficie impermeabile deviata dallo scarico direttamente alla fogna;
  • 325 alberi e arbusti piantati;
  • 432 m2 tetti verdi installati;
  • 113 m3 capacità di caratteristiche SuDS;
  • 472 residenti impegnati;
  • 22 Green Team tirocinanti coinvolti (programma di formazione e occupazione per i giovani, disoccupati e privi di esperienza e qualifiche)
  • 46 Appaltatori di manutenzione Hammersmith e Fulham Council e senior manager impegnati in un programma di formazione.

Risultati:

  • Il 100 % delle precipitazioni è stato deviato dal sistema di scarico delle tempeste dal SuDS a livello del suolo;
  • L'89 % (in media) delle precipitazioni che atterrano sui tetti verdi è stato assorbito;
  • 1.286,815 litri annui di conservazione delle precipitazioni e di deviazione dal sistema di drenaggio delle tempeste da parte degli interventi;
  • L'81 % dei residenti è d'accordo o è fermamente d'accordo sul fatto che la qualità degli spazi verdi sia migliorata in modo significativo;
  • La valutazione SROI (Social Return on Investment) ha rilevato che per ogni £ 1 investito, il programma ha generato 4,39 sterline di benefici

Ulteriori dettagli sui risultati tecnici e sui risultati del Social Return On Investment sono disponibili sul sito web del progetto.

Le misure di adattamento di questo tipo rientrano in una certa misura nella politica europea ai sensi della direttiva quadro sulle acque e della direttiva UE sulle alluvioni. Tali misure dimostrano inoltre risposte pratiche in linea con la strategia dell'UE sull'adattamento ai cambiamenti climatici, che incoraggia tutti gli Stati membri ad adottare strategie di adattamento globali e riconosce che è opportuno iniziare con misure a basso costo, flessibili e favorevoli sia per l'economia che per il clima.

Un documento strategico chiave pertinente è la strategia per le infrastrutture verdi della Commissione europea, che riconosce l'importante ruolo che queste misure svolgono in una serie di settori, tra cui la fornitura di servizi ecosistemici, la protezione e il rafforzamento del capitale naturale, l'adattamento ai cambiamenti climatici e la gestione del rischio di catastrofi, nonché l'offerta di benefici sanitari e sociali.

A livello nazionale, il progetto ha contribuito allo sviluppo dell'approccio del Regno Unito nei confronti dei sistemi di drenaggio sostenibile, contribuendo a una consultazione Defra/CLG nel 2014. A livello regionale, il progetto è molto rilevante per il London Sustainable Drainage Action Plan, che mira a garantire che Londra possa gestire la propria acqua piovana in modo sostenibile per ridurre il rischio di alluvioni e migliorare la sicurezza idrica. Il progetto ha anche contribuito a rafforzare le politiche di pianificazione locale associate al SuDS e alla verifica dei cambiamenti climatici dei futuri sviluppi all'interno del nuovo piano locale del Consiglio Hammersmith & Fulham, e sta anche alimentando la nuova politica di ecologia/biodiversità che l'autorità locale sta proponendo.

Tempo di implementazione

2013-2016 (periodo temporale del progetto).

Durata

La durata degli interventi SuDS varia, ma la durata del progetto può essere illimitata, con una durata dei componenti di oltre 20 anni a seconda dell'intervento.

Informazioni di riferimento

Contatto

Hannah Baker
Program Manager presso Groundwork London
18-21 Morley Street, Londra, SE1 7QZ Tel
.: + 44 (0)20 7922 1230 E-
mail: Hannah.baker@groundwork.org.uk

Riferimento

LIFE+ Climate-Proofing Social Housing Landscapes project

Pubblicato in Climate-ADAPT Nov 22 2022   -   Aggiornamento più recente in Climate-ADAPT Jul 13 2023


Si prega di contattarci per qualsiasi altra richiesta su questo caso di studio o per condividere un nuovo caso di studio (e -mail climate.adapt@eea.europa.eu )

Azioni sul documento