Exclusion of liability

This translation is generated by eTranslation, a machine translation tool provided by the European Commission.

Website experience degraded
We are currently facing a technical issue with the website which affects the display of data. The full functionality will be restored as soon as possible. We appreciate your understanding. If you have any questions or issues, please contact EEA Helpdesk (helpdesk@eea.europa.eu).

Profili di paese

Slovenia

 

 

 

 

Le fonti utilizzate per compilare le informazioni sanitarie e di adattamento per i profili dei paesi variano da paese a paese. Per gli Stati membri dell'UE, le informazioni si basano sulla loro relazione ufficiale sull'adattamento: Rendicontazione di adattamento 2021 a norma del regolamento sulla governance dell'Unione dell'energia e dell'azione per il clima (cfr.relazioni sull'adattamento dell'UE, profili per paese dell'ADAPT per il clima) erelazioni sull'adattamento 2019 nell'ambito del regolamento sul meccanismo di monitoraggio dei gas a effetto serra dell'UE. Questi due meccanismi di comunicazione sono indicati congiuntamente come "relazione ufficiale dell'UE sull'adattamento". Nota: Le informazioni pertinenti sono state copiate dalla relazione ufficiale dell'UE sull'adattamento (presentata fino al 21 luglio 2021), senza elaborare ulteriormente il contenuto del testo. Alcune informazioni, valide al momento della segnalazione, potrebbero non essere più valide oggi. Le eventuali aggiunte necessarie al testo sono chiaramente evidenziate.

Inoltre, le informazioni raccolte nell'analisi dell'AEA sui cambiamenti climatici e sulla salute: sono presentati il riesame delle politiche nazionali in Europa (2021), il quadro di valutazione della preparazione all'adattamento alle schede nazionali (2018) e lo studio dell'OMS sulle politiche di salute pubblica e di adattamento ai cambiamenti climatici nell'Unione europea (2018). Nota: Alcune informazioni, valide al momento della pubblicazione, potrebbero non essere più valide oggi. Le eventuali aggiunte necessarie al testo sono chiaramente evidenziate.

Le fonti di informazione per i paesi non membri dell'UE del SEE sono più limitate.

Informazioni tratte dalla relazione dell'AEA. Cambiamenti climatici e salute: la panoramica delle politiche nazionali in Europa (2022)

Le politiche nazionali sull'adattamento ai cambiamenti climatici e le strategie sanitarie nazionali sono state analizzate per identificare la copertura degli impatti climatici sulla salute (fisici, mentali e sociali) e i tipi di interventi che li affrontano. La relazione fornisce una panoramica europea, mentre la copertura geografica di vari aspetti delle politiche nazionali in tutta Europa può essere visualizzata utilizzando il visualizzatore di mappe. I risultati per la Slovenia sono riassunti qui.

Documenti politici esaminati:

Quadro strategico per i cambiamenti climatici (2016)

Slovenia 7a comunicazione nazionale e terza relazione biennale nell'ambito dell'UNFCCC (2018) 

Piano sanitario nazionale 2016-2025 

Aspetti trattati nel documento programmatico riveduto:

Informazioni tratte dalle relazioni ufficiali dell'UE sull'adattamento.  Relazioni GovReg (2021), rendicontazione MMR (2019)

La strategia di adattamento nazionale (NAS, 2016 [editori]]comprende una descrizione delle caratteristiche climatiche generali, dei cambiamenti climatici dal 2007 al 2011, degli scenari e dell'impatto sui settori sensibili fino al 2030. Sulla base delle proiezioni per le variabili climatiche, sono attualmente in fase di preparazione valutazioni degli impatti dei cambiamenti climatici sulla salute e su altri settori.

Dal 2019, il progetto di ricerca "Istituzione del monitoraggio dei vettori e delle malattie trasmesse da vettori in Slovenia" co-finanziato dal Fondo per i Cambiamenti Climatici è realizzato dalla Facoltà di Medicina dell'Università di Lubiana con partner. L'obiettivo del progetto è quello di stabilire procedure standardizzate per il monitoraggio delle zanzare e delle farfalle e determinare le specie esatte dei vettori delle malattie, nonché la prevalenza di agenti patogeni medicalmente importanti nei vettori, come il virus Dengue, il virus Zika, il virus della febbre gialla, il virus del Nilo occidentale e il virus Chikungunya. I dati sulla presenza e la distribuzione dei vettori e degli agenti patogeni vettoriali, unitamente ai dati ambientali, costituiranno la base per la valutazione del rischio dell'introduzione emergente di agenti patogeni e dell'impatto che avrà sulla salute pubblica in Slovenia. La ricerca contribuirà sia al riconoscimento dello stato attuale, sia al controllo della diffusione degli agenti patogeni emergenti in Slovenia. I dati costituiranno la base per il monitoraggio continuo dei vettori e dei microrganismi emergenti in Slovenia. Sarà istituito un sistema di allarme rapido per gli agenti patogeni emergenti in Slovenia. I dati raccolti saranno utili non solo per gli operatori sanitari pubblici sloveni, ma anche per altri paesi europei, poiché le temperature più calde hanno permesso a molti vettori portatori di malattie di espandere la loro distribuzione verso nord e ad altitudini più elevate in Europa.

Informazioni dal quadro di valutazione della preparazione all'adattamento. Schededi paese (2018)

Sono previste diverse valutazioni specifiche per tenere conto delle esigenze dei singoli settori, tra cui il potenziale di energia solare, la biodiversità, la salute umana, il mare e la costa, le valanghe, l'insorgenza di inondazioni torrenziali, i rischi di incendi.

Informazioni dalla pubblicazione dell'OMS. Politiche di adattamento alla salute pubblica e ai cambiamenti climatici nell'Unione europea (2018)

Nel dicembre 2016 il governo sloveno ha adottato un quadro strategico per l'adattamento ai cambiamenti climatici, che fornisce orientamenti per la pianificazione e l'attuazione delle misure di adattamento ai cambiamenti climatici.

La cooperazione tra sanità pubblica e protezione civile è rafforzata attraverso l'attuazione di un piano nazionale per la protezione e il salvataggio in caso di infezioni epidemiche o pandemiche.

Nel 2015, l'Istituto nazionale di sanità pubblica della Slovenia, in collaborazione con altre istituzioni, ha pubblicato un piano di preparazione intersettoriale per il virus del Nilo occidentale. Comprende un piano di monitoraggio e sorveglianza, propone misure di sanità pubblica, fornisce orientamenti per la valutazione dei rischi e suggerisce una strategia di emovigilanza, tra gli altri. L'Istituto collabora con l'autorità veterinaria per migliorare la gestione delle malattie e zoonosi di origine alimentare e idrica. Ha anche pubblicato orientamenti per la gestione delle epidemie di origine alimentare e altri piani per la gestione della zoonosi.

Una delle principali priorità per la modernizzazione del sistema sanitario ospedaliero è stata inserita nel programma operativo per la salute della Slovenia per il periodo 2007-2014. Ciò riguarda la costruzione, la ricostruzione e la modernizzazione delle infrastrutture negli ospedali generali per quanto riguarda gli aspetti ambientali, tra cui la riduzione dei consumi energetici e l'aumento dell'efficienza economica degli edifici, il risparmio energetico nella costruzione di nuovi edifici o la ricostruzione di quelli esistenti.

Chi studi di casi dalla pubblicazione. Politiche di adattamento alla salute pubblica e ai cambiamenti climatici nell'Unione europea (2018)

Proteggere i gruppi vulnerabili durante le ondate di calore

Le ondate di calore influenzano la salute della popolazione in Slovenia. Grandi ondate di calore si sono verificate nelle estati del 2003 e del 2015, portando a morti in eccesso. Per indirizzare efficacemente le misure, è importante identificare i gruppi di popolazione più vulnerabili nel contesto nazionale. L'analisi dei dati sulle due ondate di calore ha mostrato che il numero di decessi tra i gruppi più vulnerabili — gli anziani e quelli con malattie circolatorie — è aumentato nel 2015 rispetto al 2003. Ciò dimostra che sono necessari ulteriori interventi di sanità pubblica. Una serie di workshop in tutto il paese saranno organizzati per aumentare la consapevolezza dell'impatto delle ondate di calore sulla salute della popolazione.

Risorse nel catalogo dell'Osservatorio sulla Slovenia